Gli Australopitechi sono i nostri antenati che, evolvendosi, hanno dato origine all’uomo, cioè a noi. L’australopiteco prende il nome dalla zona in cui visse 3 milioni e mezzo di anni fa, ovvero l’Africa del sud.

Camminavano in posizione eretta, cioè su due gambe, e impararono perciò ad usare le mani mentre camminavano.

Erano alti poco più di un metro e con il corpo ricoperto di peli, avevano un cervello piccolo, la dentatura molto sviluppata e il muso era come quello delle scimmie, anche perché si nutrivano di radici, quindi erano  vegetariani,  ma mangiavano anche piccoli insetti e piccoli pezzetti di carne.

Il primo scheletro di australopiteco è stato ritrovato in Africa, si trattava di una femmina alta circa un metro e dieci centimetri e pesava 25 chilogrammi. Gli archeologi la chiamarono Lusy.

Vedi anche:

Homo habilis, Homo erectus, homo sapiens, homo sapiens sapiens

Programma storia terza elementare

 Scarica il file se vuoi ascoltare questo articolo