bg-sezione-medie

Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola MEDIA

Il complemento d’agente e di causa efficiente

Il complemento d’agente serve a indicare la persona (l’animale o la cosa personificata) da cui è compiuta l’azione espressa da un verbo di forma passiva. Risponde alla domanda da chi? Il calciatore fu colpito alla gamba da un avversario. Se tale azione è compiuta da una cosa o da un essere inanimato, il complemento è […]

Leggi ...

La funzione della particella pronominale

LA FUNZIONE DELLA PARTICELLA PRONOMINALE COMPL. OGGETTO O DI TERMINE Le particelle pronominali assumono diverse funzioni logiche, a seconda del verbo da cui dipendono, e per questo formano complementi diversi. Mi hanno dato la sua lettera.                         mi = a me, complemento di termine […]

Leggi ...

Il complemento di termine

Il complemento di termine, dunque, indica la persona, l’animale o la cosa a cui è rivolta o destinata l’azione espressa dal verbo della frase. Risponde alla domanda a chi? a che cosa? Il complemento di termine è introdotto dalla preposizione a semplice o articolata e può dipendere da: verbi transitivi o intransitivi, di cui costituisce […]

Leggi ...

Il complemento partitivo

Il complemento partitivo indica il tutto o l’insieme da cui viene preso o separato qualcuno o qualcosa. Risponde alla domanda fra chi? fra che cosa? Il complemento partitivo è introdotto dalla preposizione di o tra (fra) e per lo più dipende da: un nome indicante quantità o misura: Hai sbagliato la maggior parte dei rigori; […]

Leggi ...

Il complemento di denominazione

Il complemento di denominazione determina con un nome specifico, per lo più un nome proprio, il termine generico che lo precede e risponde alla domanda di quale nome? Ho trascorso le vacanze nell’isola d’Ischia. Il complemento di specificazione è introdotto dalla preposizione di, semplice o articolata e determina per lo più: un nome geografico ( […]

Leggi ...

Il complemento di specificazione

Il complemento di specificazione precisa e chiarisce meglio il significato altrimenti generico di un elemento della frase e risponde alle domande di chi? di che cosa? Il complemento di specificazione è introdotto dalla preposizione di, semplice o articolata. La parata di Elio è stata bellissima potrà entrare nell’archio delle parate migliori del campionato. Il complemento […]

Leggi ...

Il complemento predicativo dell’oggetto

Il complemento predicativo dell’oggetto è un complemento diretto formato da un nome o un aggettivo riferiti al complemento oggetto, che si unisce a particolari predicati, completandone il significato. La classe elegge Luca rappresentante di classe. Il complemento predicativo dell’oggetto si trova dopo: i verbi appellativi, elettivi, estimativi di forma attiva: soprannominare, chiamare, eleggere, ritenere ecc.); […]

Leggi ...

Il complemento predicativo del soggetto

Il complemento predicativo del soggetto è un complemento diretto formato da un nome o da un aggettivo riferiti al soggetto e servono a completare il significato del predicato verbale. Giovanni dorme tranquillo. Il complemento predicativo del soggetto si trova dopo i verbi: copulativi: sembrare, parere, apparire, divenire, diventare, vivere, nascere, morire, risultare, riuscire, rimanere ecc.; […]

Leggi ...

Il complemento oggetto pronominale

IL COMPLEMENTO OGGETTO PRONOMINALE Le particelle pronominali mi,ti,ci,vi,si possono fungere da complemento oggetto oppure da complemento indiretto (spesso svolgono la funzione di complemento di termine). Per riconoscere la loro funzione, bisogna sostituirle con il corrispondente pronome personale; se il pronome non è preceduto da alcuna preposizione allora si tratta di complemento oggetto. Ci ( complemento oggetto) […]

Leggi ...

Il complemento oggetto o complemento diretto

Il complemento oggetto completa il predicato verbale indicando l’oggetto dell’azione espressa dal verbo; si unisce direttamente al verbo transitivo  attivo, senza alcuna preposizione e per questo è anche detto complemento diretto. Risponde alla domanda chi? che cosa? Quando il complemento oggetto è introdotto da un articolo partitivo (del, dello, della, dei, degli, delle) si ha un complemento oggetto […]

Leggi ...