Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola GRAMMATICA PRIMA MEDIA

L’accento

Nel leggere o pronunciare una parola, la nostra voce si poserà su di una sua sillaba  un po’ più a lungo. Su tale sillaba cade l’accento. L’accento può essere di due tipi: l’accento fonico che è proprio di ogni parola, che solitamente non viene segnato (ma è sempre indicato nel dizionario); l’accento grafico è quell’accento […]

Leggi ...

L’uso di mb, mp e np

Davanti alla consonante b e p non si usa mai la n, ma sempre la m. Si scrive : bambino, imbuto, comprare, rimpianto, rombo, bompa, pompa ecc. Soltanto le parole composte con il prefisso ben(e) mantengono la n prima della p come: benparlante, benpensante ecc. Programma grammatica elementari Programma di grammatica prima media Esercizio n° […]

Leggi ...

L’uso di c o q

La lettera q è sempre seguita dalla vocale u e da un’altra vocale. Si scrivono con qu le parole come: liquore, colloquio equilibrio, quaderno, equazione, quoziente, quadro, antiquato, squattrinato, quattro, quindici, frequentare, squillare ecc.; Si scrivono con cu le parole riportate in tabella e i loro derivati. Sostantivi Aggettivi Verbi circuito cospicuo acuire cuoco innocuo […]

Leggi ...

Regole del raddoppiamento

Qualsiasi consonante può raddoppiare all’interno di una parola ad eccezione di: g e z davanti al gruppo –ione (nazione, regione); b davanti al gruppo –ile (dimostrabile, stabile); le parole che contengono zia e zio e zie (grazia ,egiziano, fanno eccezione pazzia e razzia); q che si raddoppia in cq (acqua, acquazzone), fa eccezione la parola […]

Leggi ...