Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola SECONDA MEDIA

Problemi sul secondo teorema di Euclide

Problemi sul secondo teorema di Euclide Problema n° 1 Calcola l’area di un triangolo rettangolo sapendo che le proiezioni dei cateti sull’ipotenusa misurano rispettivamente 11,16 cm e 19,84 cm. Problema n° 2 Un triangolo rettangolo ha l’altezza relativa all’ipotenusa di 12 cm.La proiezione di un cateto sull’ipotenusa è di 9 cm. Calcola la misura delle […]

Leggi ...

Il teorema di Talete

I criteri di similitudine  dei triangoli permettono di stabilire importanti proprietà geometriche anche se non compaiono esplicitamente triangoli. Disegniamo un fascio di rette parallele e due rette r e r’ che lo intersecano nei punti A, B, C, D, A’, B’, C’, D’. Questi punti individuano su r e r’ i segmenti AB, BC, CD e […]

Leggi ...

Programma geometria seconda media

PROGRAMMA GEOMETRIA  SECONDA MEDIA AREA DEI POLIGONI FIGURE EQUIVALENTI AREA DI UNA SUPERFICIE AREA DEL RETTANGOLO AREA DEL QUADRATO AREA DEL PARALLELOGRAMMA AREA DEL TRIANGOLO AREA DEL TRIANGOLO RETTANGOLO FORMULA DI ERONE AREA DEL ROMBO AREA DEL TRAPEZIO AREA DI UN POLIGONO REGOLARE IL TEOREMA DI PITAGORA E LE SUE APPLICAZIONI IL TEOREMA DI PITAGORA […]

Leggi ...

Il complemento di distanza

Il complemento di distanza indica quanto qualcuno o qualcosa è distante rispetto a un punto di riferimento. Risponde alle domande: quanto? a quale distanza? Dipende dai verbi come distare, o da espressioni verbali, come: essere distanti, essere lontani ecc. Il complemento di distanza può essere unito al verbo senza preposizione, oppure è introdotto dalla preposizione […]

Leggi ...

I linguaggi non verbali

Esistono numerosi codici di comunicazione o linguaggi che non usano la parola come sistema di comunicazione e che pertanto sono definiti codici o liguaggi non verbali. Tali linguaggi sono costituiti da simboli o disegni che richiamano in modo diretto ciò a cui si riferiscono. I linguaggi non verbali sono molto diffusi e vengono usati quotidianamente. Ne […]

Leggi ...

Gli elementi della comunicazione

L’atto comunicativo è costituito da elementi precisi e necessari. La comunicazione è il processo che rende possibile l’invio di informazioni da parte di qualcuno a qualcun altro. Ogni comunicazione, per essere efficace e completa, deve contenere gli elementi indicati dallo schema che segue. Quando viene a mancare anche uno solo degli elementi, la comunicazione può […]

Leggi ...

I segni e la comunicazione

I segni sono elementi attraverso i quali si possono comporre messaggi per la comunicazione. I segni possono essere molto diversi fra loro. Ci sono segni naturali (o indizi) come la pioggia, il fulmine, il fuoco e altro che sono prodotti da fenomeni spontanei della natura e sono segni non intenzionali e segni artificiali ( o […]

Leggi ...

La comunicazione

Comunicare significa “mettere qualcosa in comune” con gli altri (una notizia, un’informazione, un’opinione, un sentimento), stabilendo un rapporto attraverso un linguaggio comune, conosciuto sia da chi emette il messaggio, sia da chi lo riceve. La comunicazione è indispensabile, tutti gli esseri viventi hanno la necessità di entrare in relazione con i suoi simili o con […]

Leggi ...

Come fare l’analisi logica

L’analisi logica ha il compito di riconoscere e definire la funzione sintattica di tutti gli elementi che compongono la frase. Facciamo l’analisi logica della frase seguente, precisando le varie tappe da seguire. Nelle vacanze, un giovane istruttore di sci ha insegnato a Luca molti trucchi per la gara scolastica. 1) Innanzitutto scomponiamo la frase, individuando […]

Leggi ...

I complementi dalla A alla Z

I COMPLEMENTI DALLA A ALLA Z Abbondanza Indica ciò di cui una persona, un animale o una cosa è fornita, ricca o dotata. Risponde alle domande: pieno/fornito/ricco di che cosa? Agente Serve a indicare la persona (l’animale o la cosa personificata) da cui è compiuta l’azione espressa da un verbo di forma passiva. Se tale […]

Leggi ...