Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola TERZA MEDIA

Il parallelepipedo

PARALLELEPIPEDO OBLIQUO Si dice parallelepipedo un prisma avente per basi due parallelogrammi. Il parallelepipedo è limitato da sei parallelogrammi a due a due congruenti e situati su piani paralleli. Un parallelepipedo ha 8 vertici e dodici spigoli a quattro a quattro paralleli e congruenti tra loro. Due facce di un parallelepipedo si dicono opposte se […]

Leggi ...

Solidi di rotazione

Un solido di rotazione è un solido che si ottiene facendo ruotare una figura piana di 360° attorno ad un’asse.  

Leggi ...

Misura della superficie del prisma retto

Prendiamo il modello di un prisma retto avente per basi due triangoli, costruito con un cartoncino. Tagliamolo lungo uno spigolo laterale e lungo tutti gli spigoli di base, eccetto uno e stendiamolo su un piano. Questa figura piana detta sviluppo della superficie totale del prisma ed è costituita da due poligoni congruenti ( le basi […]

Leggi ...

Il prisma

Un prisma è un poliedro limitato da due poligoni congruenti detti basi disposti su piani paralleli e da tanti parallelogrammi quanti sono i lati di ciascuno dei due poligoni.   L’insieme delle facce laterali di un prisma costituisce la superficie laterale del prisma, l‘insieme della superficie laterale e delle due basi costituisce la superficie totale del […]

Leggi ...

Il peso specifico

Materiali diversi, a parità di volume, hanno pesi diversi. Se pesiamo 1 dm³ di acqua distillata vediamo che questa peserà 1 Kg, se invece pesiamo 1 dm³ di ferro vediamo che questo peserà 7,8 Kg. Con questo ragionamento abbiamo messo in relazione il peso di un corpo con il suo volume. Quindi possiamo introdurre questa grandezza […]

Leggi ...

Volume di un solido

Lo spazio occupato da un solido si chiama estensione. Due figure solide congruenti hanno la stessa estensione. Solidi diversi hanno in genere estensioni diverse, ma può accadere che abbiano uguale estensione: in questo caso si dicono equivalenti o equiestesi. Per misurare l’estensione di un solido bisogna confrontare l’estensione del solido considerato con quella di un […]

Leggi ...

Relazione di Eulero

Un poliedro prende il nome dal numero delle sue facce (il numero minimo è quattro). I poliedri aventi come facce poligoni regolari si dicono poliedri regolari. La relazione di Eurelo lega fra loro il numero delle facce (f), con il numero dei vertici (v) e quello degli spigoli (s) di un poliedro convesso secondo la […]

Leggi ...

Poliedri

Un solido può essere diviso in due sottoinsiemi: solidi delimitati da poligoni: poliedri; solidi delimitati da superfici curve: solidi rotondi o a superficie curva. POLIEDRI Un poliedro è una figura solida limitata da poligoni (almeno quattro) situati in piani diversi e disposti in modo che ogni lato sia comune a due poligoni. POLIEDRO CONCAVO POLIEDRO […]

Leggi ...

Angoloide

Tracciamo da un punto V dello spazio, quattro semirette che hanno origine in V ma appartengono allo stesso piano solo a due a due. La parte illimitata di spazio compresa fra questi angoli è detta angoloide. Il numero minimo di facce che costituiscono un angoloide è tre e si chiama triedo.

Leggi ...

Sezione normale di un diedro

L’ampiezza della sezione normale è l’ampiezza del diedro. Osserviamo che si possono disegnare infinite sezioni normali di un diedro perchè da ogni punto dello spigolo si può condurre un piano perpendicolare allo spigolo stesso. Un diedro è acuto, retto, ottuso a seconda che la sua sezione normale sia un angolo acuto, retto o ottuso. Due […]

Leggi ...