L’atmosfera, lo strato d’aria che circonda la Terra, è importante per la vita sul nostro pianeta, infatti ci protegge dalle radiazioni solari che sono dannose, inoltre, cattura l’acqua che evapora e la restituisce alla Terra con il ciclo dell’acqua.

L’atmosfera si estende per 1000 km al di sopra della superficie terrestre. Pian piano che ci si allontana dalla superficie terrestre, le caratteristiche dell’atmosfera cambiano. Gli scienziati in base alla temperatura e alle sue proprietà chimico fisiche l’hanno suddivisa in cinque strati chiamate sfere; le zone di confine tra una sfera e l’altra prendono il nome di pause.

Queste cinque sfere sono:

  • La troposfera si estende fino ad un’altezza di circa 15 km, essa è a diretto contatto con la superficie terrestre.Questa sfera contiene quasi tutti i gas dell’atmosfera, quasi tutto il vapor acqueo e il pulviscolo atmosferico. Essa è il luogo dove avvengono i fenomeni meteorologici, dove volano gli aerei, elicotteri ecc.. La sua temperatura diminuisce all’aumentare cell’altezza, 6° circa ogni km, fino a raggiungere i -50°C. Al confine della troposfera inizia la tropopausa.
  • La stratosfera arriva fino ad un’altezza di circa 50 km. Si chiama così perchè i gas che la costituiscono si dispongono a strati in base al loro peso specifico dal più alto al più basso. In questa sfera cessano i fenomeni atmosferici a causa della diminuzione di vapore acque e anidride carbonica. La temperatura pian piano ricomincia ad aumentare per la presenza di uno strato di ozono (detto ozonosfera) che assorbe gran parte delle radiazioni ultraviolette del Sole. La stratosfera termina con la stratopausa.
  • La mesosfera si estende fino ad un’altezza di 80 km, la temperatura torna a diminuire fino a circa  -80°C. In questa fascia ci sono pochi gas  e si verifica il fenomeno delle stelle cadenti, cioè le scie luminose lasciate dai meteoriti che bruciano per l’attrito con l’atmosfera prima di raggiungere la Terra. Quando la temperatura comincia a risalire inizia la mesopausa.
  • La termosfera detta anche ionosfera, si estende fino alla quota di 500 km circa. Essendo più vicina al Sole la sua temperatura raggiunge valori superiori ai 1000°C. I gas sono presenti come ioni cioè atomi carichi che sono capaci di riflettere le onde radio emesse dalla superficie terrestre. In questa fascia hanno origine le aurore boreali e australi; fenomeni dovuti dall’interazione tra le particelle di origine solari con la ionosfera.
  • L’esosfera è la zona di passaggio tra l’atmosfera e lo spazio interplanetario, è formata soprattutto da idrogeno ed elio. In questa zona orbitano le sonde spaziali e i satelliti artificiali. La temperatura può salire anche fino a valori di 2000°C.

Programma scienze delle medie