Se pronunciamo una parola come ad esempio mare e chiediamo a qualcuno di dirci tutto quello che gli viene in mente, ci accorgiamo che i vocaboli possono organizzarsi anche in gruppi, in cui ciascuna parola ha in comune parti di significato con le altre parole.

Per esempio pensando alla parola mare può venire in mente conchiglia, pesce, stella marina… cioè sonno tutte parole che fanno parte alla fauna marina. Ma potremmo pensare anche alla barca, nave che invece insieme fanno parte dei mezzi di navigazione. La parola mare, dunque, attiva nella nostra mente altri gruppi  di parole: fauna marina, navigazione, mezzi di trasporto.

Questi gruppi di parole, raccolti in base al significato, si chiamano campi semantici. 

Per fare un altro esempio, l’aranciata, il caffè, il vino, la birra e il tè rientrano nel campo semantico delle bevande, pur essendo bevande di natura diversa tra loro. Il calcio, la pallacanestro, il tennis…. rientrano nel campo semantico degli sport.

I campi semantici sono illimitati. Certe parole, inoltre, possono appartenere a campi semantici diversi. Per esempio la parola mano appartiene al campo semantico dell’anatomia umana, ma anche a quello del gioco, del lavoro, del matrimonio.

Esercizio n° 1

Scrivi , senza pensare troppo, tutte le parole che ti vengono in mente appartenenti ai campi semantici elencati. l’esercizio è avviato.

Casa: tetto, letto, mangiare, dormire, compiti, nostalgia, papà, mamma, patria…

Caccia:

Notte:

Rifugio:

Salute:

Esercizio n° 2

Scrivi una frase per ognuno dei campi semantici in cui può comparire la parola cuore. L’esercizio è avviato.

Anatomia: il cuore è un muscolo involontario

Discussione:

Valore:

Geografia:

Sentimenti:

Giochi di carte:

Esercizio n° 3

Individua quali sono secondo te, le parole che in questo racconto appartengono allo stesso campo semantico della casa. Lesercizio è avviato.

L’uomo rientrò tardi e si diresse subito al soggiorno: era stanco e si lasciò cadere su una poltrona. Stendendo il braccio mise in funzione il lettore CD, con la speranza che un pò di musica lo avrebbe aiutato a rilassarsi. Lo riscosse dall’assopimento la suoneria del telefono: fermato il disco, corse all’apparecchio e rispose brevemente a chi lo aveva chiamato. Poi si avviò alla libreria. Si era fatta sera ed egli dovette accendere il lume per poter scegliere il libro da portare in camera da letto. Eppure sapeva che, appena sotto le coperte, si sarebbe addormentato di colpo.

Casa: soggiorno

Esercizio n° 4

Individua e distingui. Leggi il brano e trascrivi tutte le parole che appartengono ai tre campi semantici elencati sotto. L’esercizio è avviato.

La prima sensazione che il lavoro in mobilità era una cosa seria l’ho avuto qualche anno fa . Un amico, ricercatore informatico, era andato per uno stage negli Stati Uniti, a New York. In valigia si era portato il suo Qtek (un telefono Smartphone abbastanza grande, ma molto versatile: oggi comunque c’è un aversione molto più piccola), aveva comprato un accesso WI-fi per pochi dollari e con la sua schedina Tim mandava e-mail in Italia e ne riceveva. Naturalmente poteva anche telefonare.

La cosa impressionante non era tanto che fosse riuscito a stabilire un collegamento New York-Italia, ma che lo avesse fatto con un telefonino che entrava comodamente in una tasca della giacca senza bisogno di collegamenti con dei fili, trafficare con dei modem o altro.

Stati Uniti → New York

Lavoro →

Telefono → 

Esercizio n° 5

In ciascuno di questi gruppi cancella la parola che non rientra nello stesso campo semantico. L’esercizio è avviato.

  1. Acquazzone, acqua minerale, scarpa, mare, pioggia.
  2. Tavolo, sedia, credenza, lavandino, doccia.
  3. Treno, piazza, viale, giardino, strada.
  4. Stampante, cellulare, monitor, computer, mouse.
  5. Topolino, Paperino, Gatto Silvestro, Pokemon, Rambo.

Svolgimento

Esercizio n° 1

Scrivi , senza pensare troppo, tutte le parole che ti vengono in mente appartenenti ai campi semantici elencati. l’esercizio è avviato.

Casa: tetto, letto, mangiare, dormire, compiti, nostalgia, papà, mamma, patria…

Caccia: fucile, animali, selvaggina, cacciatore, colpo, morte, carne…

Notte:  buio, stelle, sonno, dormire, cena, luna, sogni

Rifugio: cane, montagna, legno, 

Salute: dottore, benessere, 

Esercizio n° 2

Scrivi una frase per ognuno dei campi semantici in cui può comparire la parola cuore. L’esercizio è avviato.

Anatomia: il cuore è un muscolo involontario

Discussione: il cuore della discussione è questo.

Valore: ti dono tutto il mio cuore

Geografia: Napoli è il cuore del sud

Sentimenti: il mio cuore batte per te

Giochi di carte: ho tutte carte di cuori

Esercizio n° 3

Individua quali sono secondo te, le parole che in questo racconto appartengono allo stesso campo semantico della casa. Lesercizio è avviato.

L’uomo rientrò tardi e si diresse subito al soggiorno: era stanco e si lasciò cadere su una poltrona. Stendendo il braccio mise in funzione il lettore CD, con la speranza che un pò di musica lo avrebbe aiutato a rilassarsi. Lo riscosse dall’assopimento la suoneria del telefono: fermato il disco, corse all’apparecchio e rispose brevemente a chi lo aveva chiamato. Poi si avviò alla libreria. Si era fatta sera ed egli dovette accendere il lume per poter scegliere il libro da portare in camera da letto. Eppure sapeva che, appena sotto le coperte, si sarebbe addormentato di colpo.

Casa: soggiorno, poltrona, lettore CD, apparecchio, libreria, lume, camera da letto, coperte

Esercizio n° 4

Individua e distingui. Leggi il brano e trascrivi tutte le parole che appartengono ai tre campi semantici elencati sotto. L’esercizio è avviato.

La prima sensazione che il lavoro in mobilità era una cosa seria l’ho avuto qualche anno fa . Un amico, ricercatore informatico, era andato per uno stage negli Stati Uniti, a New York. In valigia si era portato il suo Qtek (un telefono Smartphone abbastanza grande, ma molto versatile: oggi comunque c’è un aversione molto più piccola), aveva comprato un accesso WI-fi per pochi dollari e con la sua schedina Tim mandava e-mail in Italia e ne riceveva. Naturalmente poteva anche telefonare.

La cosa impressionante non era tanto che fosse riuscito a stabilire un collegamento New York-Italia, ma che lo avesse fatto con un telefonino che entrava comodamente in una tasca della giacca senza bisogno di collegamenti con dei fili, trafficare con dei modem o altro.

Stati Uniti → New York

Lavoro → ricercatore informaticio, stage, e-mail

Telefono Qtek, Smartphone,  WI-fi, schedina Tim, e-mail, telefonino

Esercizio n° 5

In ciascuno di questi gruppi cancella la parola che non rientra nello stesso campo semantico. L’esercizio è avviato.

  1. Acquazzone, acqua minerale, scarpa, mare, pioggia.
  2. Tavolo, sedia, credenza, lavandino, doccia.
  3. Treno, piazza, viale, giardino, strada.
  4. Stampante, cellulare, monitor, computer, mouse.
  5. Topolino, Paperino, Gatto Silvestro, Pokemon, Rambo.