Gli Ebrei cominciarono a vivere nelle case quando ritornarono dall’Egitto in Palestina.

Le case erano molto vicine tra loro, alcune erano usate anche come botteghe.

In ogni nuovo insediamento si scavava un pozzo. I focolari e i forni erano spesso costruiti nei cortili per non affumicare le case. C’erano granai, che erano delle fosse scavate nella terra. Le scale esterne portavano sui tetti.

Le case più povere erano fatte di una sola stanza in cui vivevano intere famiglie.

Se vuoi ascoltare l’articolo scarica il file.