Archivio Categoria: Scienze delle medie

Malattie genetiche

Alcune malattie chiamate malattie genetiche sono determinate da geni difettosi ricevuti dai genitori e trasmessi di generazione in generazione. Tali malattie si possono manifestare in forma più o meno grave o possono anche non comparire, ciò dipende dalla combinazione dei geni malati e dei geni sani. Le malattie genetiche possono essere definite dominanti, appunto causata […]

Le leggi di Mendel

Il primo studioso che nella seconda metà del diciannovesimo secolo , si occupò di indagare sulla trasmissione ereditaria dei caratteri fu il monaco boemo Johann Gregor Mendel . Egli studiò la trasmissione dei caratteri usando il metodo sperimentale. Per i suoi esperimenti scelse una particolare pianta di pisello di cui in commercio esistevano molte varietà […]

Mutazioni

A volte nella discendenza di un individuo compaiono nuovi caratteri che non sono presenti in nessun antenato. Se questi caratteri nuovi possono essere trasmessi alle generazioni successive allora vuol dire che sono avvenute delle mutazioni. Quindi la mutazione è un cambiamento che avviene nel patrimonio genetico della cellula, cioè nella sequenza dei nucleotidi del suo […]

Traduzione e codice genetico

Con la traduzione si ha l’ultima fase che porta alla formazione della proteina, quindi della sintesi proteica. La duplicazione e la trascrizione avvengono nel nucleo, invece la traduzione avviene nel citoplasma e più precisamente nei ribosomi. Con quest’ultima fase si passa da ciò che era scritto sul DNA alla formazione delle proteine che sono costituite […]

L’RNA e la trascrizione

La molecola dell’RNA ha una struttura simile a quella del DNA, infatti è formato da una catena di nucleotidi. Però l’RNA come zucchero è formato dal ribosio e le quattro basi azotate sono adenina, citosina, guanina e uracile, quest’ultima è differente rispetto al DNA che ha la timina. Un’altra differenza che riscontriamo è il fatto […]

La meiosi

Le cellule si possono duplicare in due modi e passare i loro cromosomi alle cellule figlie: per mitosi, utilizzata da cellule somatiche come quelle del fegato, muscoli, cervello ecc.; per meiosi, utilizzata per produrre i gameti, cioè le cellule sessuali. La differenza più eclatante tra le cellule che si riproducono per mitosi e quelle per […]

Il DNA e la duplicazione

Il DNA (acido desossiribonucleico) è una biomolecola appartenente alla categoria degli acidi nucleici. I suoi componenti più piccoli sono i nucleotidi. I nucleotidi sono formati da una molecola di acido fosforico, una molecola di desossiribosio (zucchero) e da una base azotata. Le basi azotate possono essere di quattro tipi, adenina (A), guanina (G), citosina (C) […]

Dalla fecondazione al parto

La riproduzione avviene solo se i gameti maschili si incontrano con quelli femminili. Con l’accoppiamento gli spermatozoi (contengono il corredo cromosomico paterno) entrano attraverso la vagina e giungono all’utero. L’ovulo maturo (contiene il corredo cromosomico materno), non è capace di muoversi, quindi verrà spinto grazie alle ciglia che tappezzano le tube di Falloppio, verso l’utero. Una […]