Archivio Categoria: GRAMMATICA SECONDA MEDIA

 

Categoria che contiene tutti gli argomenti di grammatica trattati durante il corso della seconda media

I complementi introdotti dalla preposizione a

  I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE A Funzione Esempio Complemento predicativo del soggetto Fummo scelti a guida del gruppo. complemento predicativo dell’oggetto Hanno scelto te ad arbitro della gara. complemento di termine Ho portato dei fiori alla maestra. complemento di causa Alle tue parole si misero a piangere. complemento di fine Dico queste parole a […]

I complementi introdotti dalla preposizione di

  I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE DI Funzione Esempi soggetto partitivo Ci sono dei libri sul tavolo. nome del predicativo Ho mangiato delle noci. complemento predicativo del soggetto Sembrano delle statue. complemento predicativo dell’oggetto Vi considero dei fannulloni. complemento di specificazione Le pagine del libro sono tante. complemento di denominazione L’isola di Rodi è splendida. […]

Il complemento di sostituzione o di scambio

  Il complemento di sostituzione o di scambio indica qualcuno o qualcosa che viene scambiato o sostituito con un altro, in senso proprio o figurato. Risponde alle domande: invece di chi/ che cosa? al posto di chi/che cosa? Il complemento di sostituzione o di scambio è introdotto dalle preposizioni con, per o dalle locuzioni al […]

Il complemento di esclusione

  Il complemento di esclusione indica chi o che cosa non partecipa all’azione del verbo e pertanto ne resta escluso. Risponde alle domande: eccetto chi/che cosa? senza chi/che cosa? Il complemento di esclusione è introdotto dalle locuzioni eccetto, tranne, all’infuori di, salvo, fuorchè, a eccezione di, se non, meno ecc. Tranne il latte, posso mangiare […]

Il complemento concessivo

  Il complemento concessivo indica un possibile ostacolo, costituito da persona, cosa o situazione astratta, che però non riesce a impedire il compimento dell’azione. Risponde alle domande: nonostante chi o che cosa? malgrado chi o che cosa? Il complemento concessivo è introdotto dalle preposizioni con, contro e dalle locuzioni nonostante, malgrado, a dispetto di ecc. Pur con […]

Il complemento distributivo

  Il complemento distributivo indica in quale modo una determinata realtà viene suddivisa in base al tempo, al peso, alla misura, all’ordine o alla quantità. Risponde alle domande: ogni quanto? ogni quanti? Il complemento distributivo è formato da un sostantivo o da un numerale preceduti dalle preposizioni per, a, su, e talvolta si trova anche […]

Il complemento di esclamazione

  Il complemento di esclamazione esprime un sentimento di pietà, di ira, di ansia, di disapprovazione, di consenso, di incitazione, in forma vigorosa. Il complemento di esclamazione è spesso seguito dal punto esclamativo e accompagnato da una interiezione (oh, ah); non è introdotto da preposizioni. Bravo! Hai fatto un disegno bellissimo. Oh povero me, dove […]

Il complemento di vocazione

  Il complemento di vocazione indica la persona, l’animale o la cosa personificata a cui ci si rivolge in forma diretta, per richiamarne l’attenzione, per invocarla o per impartire un ordine. Il complemento di vocazione, pur essendo considerato un complemento indiretto, non è introdotto da alcuna preposizione, ma talvolta può essere introdotto dall’intersezione o. Mamma, […]

Il complemento di paragone

  Il  complemento di paragone indica la persona o la cosa paragonati, attraverso un comparativo, con un’altra. Risponde alle domande: di chi?/di che cosa? rispetto a chi?/a che cosa?: Il complemento di paragone è introdotto: dalla preposizione di o dalla congiunzione che con i comparativi di maggioranza o minoranza: Luca è più grande di Enrico; Enzo […]

Il complemento di vantaggio e di svantaggio

  Il complemento di vantaggio indica a favore di chi o di che cosa si compie un’azione. Il complemento di svantaggio si ha se tale azione è realizzata ai danni di qualcuno o di qualcosa. Risponde alle domande: a favore di chi (che cosa)?/ a sfavore di chi (che cosa)? Anche se sono l’uno l’opposto […]