*** In questi giorni potrebbe capitare che riscontriate qualche disservizio, stiamo aggiornando il sito. Ma torneremo più forti di prima ***

Forme speciali di comparativo e di superlativo

 

Forme speciali di comparativo e di superlativo

Ci sono degli aggettivi come buono, cattivo, grande, piccolo, alto, basso che hanno accanto alle forme normali di comparativo e superlativo hanno delle forme particolari che derivano dal latino.

comparativi e superlativi pag 98
forme speciali di comparativo e superlativo

I comparativi speciali migliore, peggiore, minore, superiore, inferiore non devono essere preceduti dalla parola piùLa mia torta è più migliore della tua. E’ sbagliatissima più non deve essere scritto.

 

Il superlativo di alcuni aggettivi qualificativi non termina in – issimo, ma in -errimo: si tratta degli aggettivi acre, celebre, misero, aspro, salubre.

integro → integerrimo;     celebre → celeberrimo;     salubre → saluberrimo;  acre → acerrimo; misero→miserrimo. 

Tuttavia si stanno diffondendo anche le forme: asprissimo, miserissimo, salubrissimo, usate soprattutto nella lingua parlata.

Gambadilegno è acerrimo nemico di topolino.

Ai superlativi ottimo, pessimo, massimo, minimo, supremo, infimo non devono essere aggiunti dei rafforzativi come assai, molto, oltremodo, più. Il tuo gelato è assai ottimo. E’ sbagliato assai non si deve mettere.

 

Programma di grammatica prima media