I vari tipi di magma

 

Il magma deriva dalla fusione di rocce che sono costituite soprattutto da silicati ed è ricco di gas. Il magma non ha sempre la stessa composizione chimica, infatti esso può essere classificato in base alla composizione di silice. Infatti il contenuto di silice determina la viscosità del magma, cioè la resistenza allo scorrimento, proprio ciò porterà alla formazione di diversi tipi di eruzioni ed edifici vulcanici.

I magmi con basso contenuto di silice, sono detti magmi basici e possono raggiungere temperature maggiori di 1000°C. Essi sono più fluidi e i gas contenuti si liberano facilmente. I vulcani alimentati da magmi di questo tipo danno luogo ad eruzioni effusive le cui colate laviche fuoriescono in modo tranquillo e prima di raffreddarsi, possono ricoprire vaste aree. In questo caso gli edifici vulcanici sono estesi. hanno versanti poco ripidi e sono detti vulcani a scudo.

I magmi con elevato contenuto di silice sono detti acidi e hanno una temperatura più bassa e quindi sono più viscosi e i gas hanno maggiori difficoltà a liberarsi. Tutto ciò può portare ad un grosso aumento della pressione nella camera magmatica dando origine a delle eruzioni esplosive. La lava quindi scorre con difficoltà in superficie e si raffredda velocemente senza fare lunghi tragitti; la maggior parte del materiale eruttivo viene scagliato in aria formando una grande colonna eruttiva. Gli edifici vulcanici in questo caso sono poco estesi e hanno fianchi ripidi e sono detti stratovulcani perchè formati da strati di lava e di materiali piroclstici.

All’ interno delle esplosioni effusive ed esplosive si possono distinguere quattro tipi di eruzioni:

  • Eruzione di tipo hawaiiano, sono effusive e caratterizzate dall’emissione di lava basica fluida che scorre rapidamente e forma vulcani a scudo. Può fuoriuscire formando delle fontane di lava incandescente. Prendono il nome dai vulcani delle isole Hawaii.
Visualizza immagine di origine
eruzione hawaiana
  • Eruzione stromboliana, prende il nome dall’isola di Stromboli e sono di tipo misto, cioè effusive ma moderatamente esplosive e persistenti, emettono piroclasti e lava basica.
Visualizza immagine di origine
eruzione stromboliana
  • Eruzione vulcaniana, prende il nome dall’isola di Vulcano. Essa è esplosiva, poichè la lava è acida e poco fluida si accumula solidificandosi sopra il cratere, formando rocce a forma di cupola dette duomi vulcanici, essi possono otturare il condotto e impedire la fuoriuscita di gas, facendo aumentare di molto la pressione che porterà a forti esplosioni. Quindi fuoriusciranno grandi quantità di gas e materiali piroclastici che proiettati verso l’alto formeranno una nube a forma di pino marittimo.
Visualizza immagine di origine
eruzione vulcaniana
  • Eruzione peleana, dal nome di Pelèe (isola della Martinica), sono fortemente esplosive per la lava acida e viscosa. A seguito dell’esplosione si formano nubi che precipitano lungo il fianco del vulcano distruggendo tutto quello che incontrano, perchè formate da gas e materiali piroclastici incandescenti. Tali nubi sono dette ardenti.

 

Programma di scienze della Terra delle superiori