bg-sezione-medie

Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola MEDIA

Divisioni di misure angolari

DIVISIONI DI UNA MISURA ANGOLARE PER UN NUMERO INTERO Per dividere una misura angolare per un  numero intero si dividono per quel numero, separatamente, le varie unità di misura e poi si procede alla riduzione in forma normale. Eseguiamo la divisione 19°68’51″:3   Vedi moltiplicazioni, somma e differenza di misure angolari Vedi gli esercizi

Leggi ...

Moltiplicazioni di misure angolari

MOLTIPLICAZIONI DI UNA MISURA ANGOLARE PER UN NUMERO INTERO Per moltiplicare una misura angolare per un numero intero si moltiplicano per quel numero, separatamente, le varie unità di misura e poi si procede alla riduzione in forma normale. Eseguiamo la moltiplicazione 23°40’31″x 4   Vedi gli esercizi

Leggi ...

Differenza di misure angolari

DIFFERENZA DI MISURE ANGOLARI Per sottrarre due misure angolari si dispongono le varie unità in colonna, si sottraggono separatamente e si riduce poi il risultato in forma normale. Sia 75°48’45”-30°15’50” la differenza da calcolare. Incolonniamo i termini e sottraiamo separatamente le varie unità di misura: Vedi gli esercizi

Leggi ...

Somma di misure angolari

SOMMA DI MISURE ANGOLARI Le unità dello stesso ordine devono essere incolonnate, poi si calcola la somma di queste unità separatamente e infine si riduce in forma normale il risultato ottenuto. Sia  28°   35′   37″  + 115°   51′   26″ la somma da calcolare. Incolonniamo gli addendi e sommiamo separatamente le varie unità di […]

Leggi ...

Riduzione nell’unità di ordine inferiore di una misura angolare

RIDUZIONE NELL’UNITA’ DI ORDINE INFERIORE Sia l’angolo α= 15°20’14” la nostra misura angolare; ridurla nell’unità di ordine inferiore significa scriverla tutta in secondi. Per fare ciò basta ridurre gradi e primi in secondi. Poichè 1’=60″ e 1°=60’= (60×60)” = 3600″, avremo: α=15°20’14″⇒(15×3600)”+(20×60)”+14″= 54000″+1200″+14″=55214″ Diciamo che 55214″ è la misura dell’angolo α ridotta nell’unità di ordine inferiore. Vedi gli […]

Leggi ...

Frazioni apparenti

FRAZIONI APPARENTI Una frazione   impropria  si dice apparente se il numeratore è multiplo del denominatore. =3:3=1     =7:7=1       =12:4=3     =6:3=2     =24:8=3 pur presentandosi sotto forma di frazione corrisponde in effetti a numeri naturali. Una frazione si dice propria se rappresenta una parte minore dell’intero. In essa il numeratore è minore del denominatore. Una frazione si […]

Leggi ...

Frazioni improprie

FRAZIONI IMPROPRIE Una frazione   si dice impropria se il numeratore è maggiore o uguale al denominatore cioè m≥n:  = 9:4=2,25;    = 8:3= 2,67;      = 7:4=1,75. Ogni frazione impropria è maggiore o uguale a uno in quanto il dividendo è maggiore del divisore. Vedi frazioni proprie e apparenti  

Leggi ...

Programma geometria seconda media

PROGRAMMA GEOMETRIA  SECONDA MEDIA AREA DEI POLIGONI FIGURE EQUIVALENTI AREA DI UNA SUPERFICIE AREA DEL RETTANGOLO AREA DEL QUADRATO AREA DEL PARALLELOGRAMMA AREA DEL TRIANGOLO AREA DEL TRIANGOLO RETTANGOLO FORMULA DI ERONE AREA DEL ROMBO AREA DEL TRAPEZIO AREA DI UN POLIGONO REGOLARE IL TEOREMA DI PITAGORA E LE SUE APPLICAZIONI IL TEOREMA DI PITAGORA […]

Leggi ...

Frazioni equivalenti

Due o più frazioni si dicono equivalenti se, operando con esse su una stessa grandezza, si ottengono grandezze congruenti. Consideriamo le frazioni ,  e  ed operiamo con esse su una stessa grandezza.   Vedi gli esercizi

Leggi ...

I criteri di divisibilità

Non sempre , per stabilire se un numero è divisibile per un altro, è necessario eseguire la divisione. In alcuni casi esistono dei criteri detti criteri di divisibilità, grazie ai quali è possibile stabilire, senza eseguire la divisione, se un numero è divisibile per un altro. Esaminiamo alcuni di questi criteri: Un numero è divisibile […]

Leggi ...