bg-sezione-medie

Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola MEDIA

Riduzione nell’unità di ordine inferiore di una misura angolare

RIDUZIONE NELL’UNITA’ DI ORDINE INFERIORE Sia l’angolo α= 15°20’14” la nostra misura angolare; ridurla nell’unità di ordine inferiore significa scriverla tutta in secondi. Per fare ciò basta ridurre gradi e primi in secondi. Poichè 1’=60″ e 1°=60’= (60×60)” = 3600″, avremo: α=15°20’14″⇒(15×3600)”+(20×60)”+14″= 54000″+1200″+14″=55214″ Diciamo che 55214″ è la misura dell’angolo α ridotta nell’unità di ordine inferiore. Vedi gli […]

Leggi ...

Frazioni apparenti

FRAZIONI APPARENTI Una frazione   impropria  si dice apparente se il numeratore è multiplo del denominatore. =3:3=1     =7:7=1       =12:4=3     =6:3=2     =24:8=3 pur presentandosi sotto forma di frazione corrisponde in effetti a numeri naturali. Una frazione si dice propria se rappresenta una parte minore dell’intero. In essa il numeratore è minore del denominatore. Una frazione si […]

Leggi ...

Frazioni improprie

FRAZIONI IMPROPRIE Una frazione   si dice impropria se il numeratore è maggiore o uguale al denominatore cioè m≥n:  = 9:4=2,25;    = 8:3= 2,67;      = 7:4=1,75. Ogni frazione impropria è maggiore o uguale a uno in quanto il dividendo è maggiore del divisore. Vedi frazioni proprie e apparenti  

Leggi ...

Relazione di ordine stretto

Una relazione che gode della proprietà antiriflessiva, transitiva e asimmetrica si dice relazione d’ordine stretto. Una relazione di ordine stretto può essere rappresentata dai simboli < minore o > maggiore e le proprietà di cui gode possono essere rappresentate così: a < (non è minore) a                           […]

Leggi ...

Relazione di ordine largo

Una relazione che gode della proprietà riflessiva, antisimmetrica e transitiva si dice relazione di ordine largo. Una relazione di ordine largo può essere rappresentata da simboli : ≤ (minore o uguale) e ≥ (maggiore o uguale) e le proprietà possono essere rappresentate così: a ≤ a                         […]

Leggi ...

Relazione di equivalenza e partizione

Una relazione che gode della proprietà riflessiva, simmetrica e transitiva si dice relazione di equivalenza. Consideriamo l’insieme A: e consideriamo la relazione: ℜ = “… ha la stessa forma… ” La relazione ℜ è una relazione di equivalenza in quanto sono verificate le proprietà: riflessiva: ogni figura è in relazione con se stessa; simmetrica: se una […]

Leggi ...

Proprietà transitiva degli insiemi

Una relazione ℜ definita in un insieme si dice transitiva quando, considerati tre elementi a, b, c appartenenti all’insieme, se a è in relazione con b e b è in relazione con  c allora anche a è in relazione con c. Consideriamo l’insieme A: A= {carota, carciofo, cipolla, fagiolo, patata, pomodoro} e la relazione: ℜ =” … inizia […]

Leggi ...

Proprietà simmetrica degli insiemi

Una relazione ℜ definita in un insieme è simmetrica quando, considerati due elementi a e b appartenenti all’insieme, se a è in relazione con b allora b è in relazione a. Consideriamo l’insieme A: A= {carota, carciofo, cipolla, fagiolo, patata, pomodoro} ℜ significa essere in relazione Possiamo applicare la relazione ℜ = “… inizia con la stessa lettera di …” […]

Leggi ...

Proprietà antiriflessiva

Una relazione ℜ definita in un insieme è antiriflessiva se nessun elemento dell’insieme è in relazione con se stesso. Non tutte le relazioni sono riflessive; per esempio, la relazione “… è il figlio di …”  non è riflessiva perchè nessuno è figlio di se stesso, quindi si dice che è antiriflessivo. Un altro esempio può essere […]

Leggi ...

Proprietà riflessiva

Una relazione ℜ definita in un insieme è riflessiva se ogni elemento dell’insieme è in relazione con se stesso. Ogni elemento è in relazione con se stesso, infatti: carota ℜ carota, carciofo ℜ carciofo, cipolla ℜ cipolla, fagiolo ℜ fagiolo, patata ℜ patata, pomodoro ℜ pomodoro La relazione ℜ è riflessiva. Da ogni elemento di A parte una freccia che ritorna all’elemento stesso. […]

Leggi ...