bg-sezione-medie

Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola MEDIA

Il complemento di vocazione

Il complemento di vocazione indica la persona, l’animale o la cosa personificata a cui ci si rivolge in forma diretta, per richiamarne l’attenzione, per invocarla o per impartire un ordine. Il complemento di vocazione, pur essendo considerato un complemento indiretto, non è introdotto da alcuna preposizione, ma talvoltapuò essere introdotto dall’ntersezione o. Mamma, mi passeresti […]

Leggi ...

Il complemento di paragone

Il  complemento di paragone indica la persona o la cosa paragonati, attraverso un comparativo, con un’altra. Risponde alle domande: di chi?/di che cosa? rispetto a chi?/a che cosa?: Il complemento di paragone è introdotto: dalla preposizione di o dalla congiunzione che con i comparativi di maggioranza o minoranza: Luca è più grande di Enrico; Enzo è […]

Leggi ...

Il complemento di vantaggio e di svantaggio

Il complemento di vantaggio indica a favore di chi o di che cosa si compie un’azione. Il complemento di svantaggio si ha se tale azione è realizzata ai danni di qualcuno o di qualcosa. Risponde alle domande: a favore di chi (che cosa)?/ a sfavore di chi (che cosa)? Anche se sono l’uno ll’opposto dell’altro […]

Leggi ...

Il complemento di pena

Il complemento di pena indica la condanna, il castigo o la multa che si infliggono a qualcuno. Risponde alle domande: a/ con che cosa? a quale pena? Il complemento di pena è introdotto: dalle preposizioni di o per (con il nome multa): E’ una multa di 260 euro; dalla preposizione con (con i verbi punire […]

Leggi ...

Il complemento di colpa

Il complemento di colpa indica la colpa, anche di tipo morale, il reato o il delitto di cui una persona è accusata o per cui è condannata o assolta. Risponde alle domande: per che cosa? per / di quale colpa? Il complemento di colpa è introdotto dalla: preposizione di, quando esprime la colpa di cui […]

Leggi ...

Complemento di abbondanza e privazione

Il complemento di abbondanza indica ciò di cui una persona, un animale o una cosa è fornita, ricca e dotata. Il complemento di privazione si ha, al contrario, se si parla di ciò che manca a una persona, a un animale o a una cosa. Rispondono alle domande: pieno/fornito/ricco di che cosa? privo/ scarso di […]

Leggi ...

Il complemento di prezzo

Il complemento di prezzo indica il costo di acquisto, vendita o affitto di un oggetto o di un animale.Risponde alle domande: quanto ? a quanto? a quale prezzo? Il complemento di prezzo è: legato direttamente, senza preposizioni, a verbi come costare, pagare ecc.: Quel CD costa 10 euro. introdotto dalle preposizioni a e per, se […]

Leggi ...

Il complemento di stima

Il complemento di stima indica quanto qualcuno o qualcosa è stimato o valutato sul piano materiale o morale. Risponde alle domande: quanto è stimato? quanto è valutato? Il complemento di stima dipende da verbi come valutare, considerare, stimare, ritenere, valere e non è introdotto da alcuna preposizione. Questo quadro è ritenuto di valore inestimabile.   […]

Leggi ...

Il complemento di estensione

Il complemento di estensione indica quanto un oggetto o un luogo si estende in lunghezza, larghezza, altezza o profondità. Risponde alle domande: quanto? per quanto? (lungo, esteso,alto, profondo). Il complemento di estensione è espresso da numerali preceduti o meno dall’aggettivo che ne indica la dimensione (largo, lungo, alto, profondo) e dalle preposizioni di o per. […]

Leggi ...

Il complemento di quantità

Il complemento di quantita indica la misura o la quantità di ciò di cui si parla, specificandola in modo preciso o generico. Risponde alla domanda: quanto? Il complemento di qualità generalmente non è preceduto da alcuna preposizione o, talvolta, dalla preposizione di. Questo lato misura ottanta centimetri. Questa bottiglia ha una capacità di settantacinque centilitri. L’indicazione […]

Leggi ...