bg-sezione-medie

Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Argomenti Scuola MEDIA

Programma geometria seconda media

PROGRAMMA GEOMETRIA  SECONDA MEDIA AREA DEI POLIGONI FIGURE EQUIVALENTI AREA DI UNA SUPERFICIE AREA DEL RETTANGOLO AREA DEL QUADRATO AREA DEL PARALLELOGRAMMA AREA DEL TRIANGOLO AREA DEL TRIANGOLO RETTANGOLO FORMULA DI ERONE AREA DEL ROMBO AREA DEL TRAPEZIO AREA DI UN POLIGONO REGOLARE IL TEOREMA DI PITAGORA E LE SUE APPLICAZIONI IL TEOREMA DI PITAGORA […]

Leggi ...

L’insieme dei numeri razionali assoluti

Tutti i  numeri razionali assoluti formano un nuovo insieme che si indica con . Nell’insieme  è sempre possibile eseguire la divisione, che quindi è un’operazione interna a . L’insieme  è un ampliamento dell’insieme N, ovvero l’insieme  contiene l’insieme N:  N⊂. Quindi l’insieme N è un sottoinsieme dell’insieme . Quindi ogni numero naturale si può scrivere sotto forma di numero razionale assoluto. […]

Leggi ...

Frazioni complementari

 FRAZIONI COMPLEMENTARI La frazione complementare di una frazione  rappresenta la parte rimanente dell’intero su cui opera la frazione data. Quindi due frazioni che insieme formano l’intero si dicono complementari. Quindi due frazioni si dicono complementari se la loro somma è 1. La frazione complementare di una frazione propria si ottiene sottraendo da 1 la frazione […]

Leggi ...

Frazioni equivalenti

Due o più frazioni si dicono equivalenti se, operando con esse su una stessa grandezza, si ottengono grandezze congruenti. Consideriamo le frazioni ,  e  ed operiamo con esse su una stessa grandezza.   Vedi gli esercizi

Leggi ...

I criteri di divisibilità

Non sempre , per stabilire se un numero è divisibile per un altro, è necessario eseguire la divisione. In alcuni casi esistono dei criteri detti criteri di divisibilità, grazie ai quali è possibile stabilire, senza eseguire la divisione, se un numero è divisibile per un altro. Esaminiamo alcuni di questi criteri: Un numero è divisibile […]

Leggi ...

Scomposizione in fattori primi del M.C.D.

Scomposizione in fattori primi del M.C.D. Se si hanno numeri più grandi come 360= 2³·3²·5              6300= 2²·3²·5²·7                 126 = 2·3²·7 I fattori comuni sono 2 e 3² quindi il M.C.D. (360, 6300, 126) =2·3²= 18 Come fare la scomposizione in fattori […]

Leggi ...

Il complemento di distanza

Il complemento di distanza indica quanto qualcuno o qualcosa è distante rispetto a un punto di riferimento. Risponde alle domande: quanto? a quale distanza? Dipende dai verbi come distare, o da espressioni verbali, come: essere distanti, essere lontani ecc. Il complemento di distanza può essere unito al verbo senza preposizione, oppure è introdotto dalla preposizione […]

Leggi ...

I linguaggi non verbali

Esistono numerosi codici di comunicazione o linguaggi che non usano la parola come sistema di comunicazione e che pertanto sono definiti codici o liguaggi non verbali. Tali linguaggi sono costituiti da simboli o disegni che richiamano in modo diretto ciò a cui si riferiscono. I linguaggi non verbali sono molto diffusi e vengono usati quotidianamente. Ne […]

Leggi ...

Gli elementi della comunicazione

L’atto comunicativo è costituito da elementi precisi e necessari. La comunicazione è il processo che rende possibile l’invio di informazioni da parte di qualcuno a qualcun altro. Ogni comunicazione, per essere efficace e completa, deve contenere gli elementi indicati dallo schema che segue. Quando viene a mancare anche uno solo degli elementi, la comunicazione può […]

Leggi ...

I segni e la comunicazione

I segni sono elementi attraverso i quali si possono comporre messaggi per la comunicazione. I segni possono essere molto diversi fra loro. Ci sono segni naturali (o indizi) come la pioggia, il fulmine, il fuoco e altro che sono prodotti da fenomeni spontanei della natura e sono segni non intenzionali e segni artificiali ( o […]

Leggi ...