Trovi utile il nostro sito?

Aiutaci a promuoverlo

Tag Archives: I COMPLEMENTI

Esercizi sul complemento di specificazione

Esercizi sul complemento di specificazione

Esercizio n° 1

Sottolinea i complementi di specificazione.

La cosiddetta “acquolina in bocca è un aumento della salivazione dovuto alla vista, all’odore o anche al solo pensiero di un alimento o di una bevanda che si desidera gustare. Questo avviene perchè, quando si mangia o si beve, le terminazioni nervose della lingua vengono stimolate e inviano una leggera corrente elettrochimica ad altre terminazioni nervose, i centri del gusto situati nel cervello. La corrente porta il messaggio “dolce” , “amaro”, “salato”, “acido”; percepito il sapore, le terminazioni del cervello mettono in azione le ghiandole produttrici di saliva, perchè il cibo introdotto possa iniziare a essere digerito. Ma questo processo può essere avviato dal cervello anche quando nella bocca non c’è realmente del cibo. In questo caso è un “riflesso condizionato”, cioè l’associazione di un’immagine o di un profumo con il ricordo del cibo vero e proprio.

Esercizio n° 2

Sottolinea solo i complementi di specificazione.

  1. La professoressa ha spiegato al papà di Piero che cosa abbiamo combinato durante la gita.
  2. A Natale vorrei ricevere un paio di scarpe da ginnastica.
  3. C’erano delle bellissime mele nelle ceste di quel negozio di frutta e verdura.
  4. I miei voti di storia sono spesso motivo di discussione con la mamma.
  5. Il capo dello Stato ha rivolto il suo messaggio d’auguri alla nazione.
  6. Gli abitanti del villaggio erano rimasti isolati per la caduta di una grossa frana.
  7. Ho preso in prestito dei volumi di scienze in biblioteca.
  8. Questa macchina è della sorella di Gaia.

Esercizio n° 3

Sottolinea i complementi di specificazione e indica se sono formati da un nome (N), un pronome (P), una particella pronominale (Pp), un aggettivo sostantivato (A), un avverbio (Av) o da un verbo (V).

  1. Sulla sabbia del viale sono rimaste le impronte delle scarpe.
  2. I colori delle penne degli uccelli sono svariatissimi.
  3. Ho visto un film di fantascienza e ne ho apprezzato gli effetti speciali.
  4. Il professore ci ha lodati e si è detto contento di noi.
  5. La giornata di ieri è stata noiosa.
  6. Il desiderio di vincere fa affrontare anche grandi sacrifici.
  7. Valentina non si è ricordata di me.
  8. Le parole dei saggi vanno ascoltate.
  9. Ho letto molti libri: di questo, in particolare, mi è piaciuto il finale.
  10. Sto aspettando con ansia le vacanze di Pasqua.

Esercizio n° 4

Osserva le espressioni colorate e sottolinea solo i complementi di specificazione.

  1. Voi usate delle strane espressioni.
  2. Sottolineate la prima frase del testo.
  3. Per compito abbiamo dei testi da analizzare.
  4. Il curatore del volume ha raccolto il meglio dei racconti di Moravia.
  5. Dei gatti miagolavano nella strada.
  6. Ho visto dei gatti nella strada.
  7. Questa è la strada dei gatti.
  8. Pallino e Virgola sono diventati dei gatti simpatici.
  9. Tutti giudicavano Pallino e Virgola dei gatti simpatici.
  10. Metti nella ciotola le crocchette di Pallino e Virgola.

Esercizio n° 5

Completa le frasi scegliendo i complementi di specificazione tra quelli proposti.

di mio fratello – di questa frase – dei motocicli – di specificazione – della macchina – del casco – della torta – dell’operaio – della cattedra – dell’inverno – del giardino – della musica – del traffico – di fantascienza – del gesso.

  1. Fai l’analisi logica ………………….. e sottolinea i complementi ………….. .
  2. Per i guidatori ………… è obbligatorio l’uso …………… .
  3. Il buon funzionamento……………. dipende dall’abilità ………… che la usa.
  4. Il freddo………… ha danneggiato i fiori ………….. .
  5. Il rumore …………. disturba l’ascolto ………….. .
  6. La polvere ………….. si è depositata sul piano ………
  7. Il profumo …………. giunge fin sulle scale.
  8. Il passatempo preferito ………… è la lettura di libri…………….

Esercizio n° 6

Completa le frasi seguenti con dei complementi di specificazione adeguati.

  1. Gli amici ordinarono due bicchieri……………..
  2. Le ore ………… sono quelle più fredde.
  3. Quando scrivi devi rispettare le regole ………..
  4. E’ piacevole guardare le vetrine………
  5. La casa è stata invasa da uno sciame………..
  6. Le città …………. hanno per me una particolare attrattiva.
  7. Devo cambiare le candele……………
  8. Il ricordo …………. è molto piacevole.
  9. Ho alcune amiche…………. mi fido molto.
  10. Mi piace il carattere………………

Esercizio n° 7

Completa le seguenti frasi inserendo opportunamente un complemento di specificazione.

  1. Non ho grandi attitudini per lo studio………..
  2. Famosi dipinti ………… sono esposti presso il museo nazionale.
  3. Il tuo interesse per le questioni sociali rivela una conoscenza approfondita…….
  4. L’insegnante ……… ha affrontato il problema ………… .
  5. Andrò a casa di Emanuele  per stendere la ricerca ……….. .
  6. Al suono ………. tutti i ragazzi si diressero verso l’uscita.
  7. La notizia…………… ci colse tutti di sorpresa.
  8. Il Presidente …………. si è recato in visita ufficiale negli Stati Uniti.
  9. Purtroppo i tentativi ………. non produssero esiti positivi.
  10. Il viaggio ……… è stato istruttivo e al tempo stesso piacevole.

Esercizio n° 8

  1. Nel cortile del Palazzo Reale è stata allestita un’importante mostra di antiquariato.
  2. Molti paesi del Mediterraneo sono stati culle di antiche civiltà.
  3. Mario non ha molta cura del suo aspetto, non si preoccupa infatti del taglio dei capelli e degli abiti che indossa.
  4. Abbiamo cercato le parole difficili della poesia nel dizionario della lingua italiana.
  5. La prossima seduta del Consiglio comunale si terrà venerdì alle ore 18,00.
  6. Il discorso del Vecchio Maggiore convinse tutti gli animali della fattoria.
  7. Il protagonista del film ha conquistato la simpatia degli spettatori per il fascino e soprattutto per la sua spiccata personalità.
  8. Le grandi scoperte geografiche hanno segnato il declino delle Repubbliche marinare.
  9. Il trattato di pace impose delle condizione molto dure alla Germania.
  10. Paolo non è mai stato molto convinto della sua scelta, forse si è lasciato influenzare dagli amici.

Esercizio n° 9

Sottolinea nelle seguenti frasi i complementi di specificazione (9) con i relativi attributi, quando sono presenti.

  1. Il ritorno della primavera allieta tutti.
  2. Il timore del buio turba il sonno di molti bimbi.
  3. La scrittura di Fabio è illeggibile.
  4. I giovani ricercano la stima degli adulti.
  5. Il pensiero della partenza lo faceva piangere.
  6. Tutti hanno partecipato all’inaugurazione dell’anno scolastico.
  7. Il giudizio dell’arbitro è insindacabile.
  8. I popoli liberi odiano la violenza dei tiranni.

Esercizio n° 10

Una delle seguenti frasi contiene un complemento di specificazione. Indica quale.

  • Quell’uomo ha delle strane fissazioni.
  • Ci sono delle cose inutili che vorremmo avere.
  • Qui il profumo dei fiori è molto intenso.
  • Ho trovato in strada un anello di poco valore.

SVOLGIMENTO

Esercizio n° 1

Sottolinea i complementi di specificazione.

La cosiddetta “acquolina in bocca è un aumento della salivazione dovuto alla vista, all’odore o anche al solo pensiero di un alimento o di una bevanda che si desidera gustare. Questo avviene perchè, quando si mangia o si beve, le terminazioni nervose della lingua vengono stimolate e inviano una leggera corrente elettrochimica ad altre terminazioni nervose, i centri del gusto situati nel cervello. La corrente porta il messaggio “dolce” , “amaro”, “salato”, “acido”; percepito il sapore, le terminazioni del cervello mettono in azione le ghiandole produttrici di saliva, perchè il cibo introdotto possa iniziare a essere digerito. Ma questo processo può essere avviato dal cervello anche quando nella bocca non c’è realmente del cibo. In questo caso è un “riflesso condizionato”, cioè l’associazione di un’immagine o di un profumo con il ricordo del cibo vero e proprio.

Esercizio n° 2

Sottolinea solo i complementi di specificazione.

  1. La professoressa ha spiegato al papà di Piero(complemento di denominazione) che cosa abbiamo combinato durante la gita.
  2. A Natale vorrei ricevere un paio di scarpe da ginnastica.
  3. C’erano delle bellissime mele nelle ceste di quel negozio di frutta e verdura.
  4. I miei voti di storia sono spesso motivo di discussione con la mamma.
  5. Il capo dello Stato(complemento di denominazione) ha rivolto il suo messaggio d’auguri alla nazione.
  6. Gli abitanti del villaggio erano rimasti isolati per la caduta di una grossa frana.
  7. Ho preso in prestito dei volumi di scienze in biblioteca.
  8. Questa macchina è della sorella di Gaia.

Esercizio n° 3

Sottolinea i complementi di specificazione e indica se sono formati da un nome (N), un pronome (P), una particella pronominale (Pp), un aggettivo sostantivato (A), un avverbio (Av) o da un verbo (V).

  1. Sulla sabbia del viale sono rimaste le impronte delle scarpe. (N)
  2. I colori delle penne degli uccelli sono svariatissimi. (N)
  3. Ho visto un film di fantascienza e ne ho apprezzato gli effetti speciali. (A)
  4. Il professore ci ha lodati e si è detto contento di noi. (P)
  5. La giornata di ieri è stata noiosa. (Av)
  6. Il desiderio di vincere fa affrontare anche grandi sacrifici. (V)
  7. Valentina non si è ricordata di me. (Pp)
  8. Le parole dei saggi vanno ascoltate. (A)
  9. Ho letto molti libri: di questo, in particolare, mi è piaciuto il finale. (P)
  10. Sto aspettando con ansia le vacanze di Pasqua.(N)

Esercizio n° 4

Osserva le espressioni colorate e sottolinea solo i complementi di specificazione.

  1. Voi usate delle strane espressioni.
  2. Sottolineate la prima frase del testo.
  3. Per compito abbiamo dei testi da analizzare.
  4. Il curatore del volume ha raccolto il meglio dei racconti di Moravia.
  5. Dei gatti miagolavano nella strada.
  6. Ho visto dei gatti nella strada.
  7. Questa è la strada dei gatti.
  8. Pallino e Virgola sono diventati dei gatti simpatici.
  9. Tutti giudicavano Pallino e Virgola dei gatti simpatici.
  10. Metti nella ciotola le crocchette di Pallino e Virgola.

Esercizio n° 5

Completa le frasi scegliendo i complementi di specificazione tra quelli proposti.

di mio fratello – di questa frase – dei motocicli – di specificazione – della macchina – del casco – della torta – dell’operaio – della cattedra – dell’inverno – del giardino – della musica – del traffico – di fantascienza – del gesso.

  1. Fai l’analisi logica di questa frase e sottolinea i complementi di specificazione .
  2. Per i guidatori dei motocicli è obbligatorio l’uso del casco .
  3. Il buon funzionamento della macchina dipende dall’abilità dell’operaio che la usa.
  4. Il freddo dell’inverno ha danneggiato i fiori del giardino .
  5. Il rumore del traffico disturba l’ascolto della musica .
  6. La polvere del gesso si è depositata sul piano della cattedra.
  7. Il profumo della torta giunge fin sulle scale.
  8. Il passatempo preferito di mio fratello è la lettura di libri di fantascienza

Esercizio n° 6

Completa le frasi seguenti con dei complementi di specificazione adeguati.

  1. Gli amici ordinarono due bicchieri di vino.
  2. Le ore del mattino sono quelle più fredde.
  3. Quando scrivi devi rispettare le regole di ortografia.
  4. E’ piacevole guardare le vetrine dei negozi.
  5. La casa è stata invasa da uno sciame di api
  6. Le città di mare hanno per me una particolare attrattiva.
  7. Devo cambiare le candele della macchina.
  8. Il ricordo della vacanza è molto piacevole.
  9. Ho alcune amiche del cuore mi fido molto.
  10. Mi piace il carattere di tua madre.

Esercizio n° 7

Completa le seguenti frasi inserendo opportunamente un complemento di specificazione.

  1. Non ho grandi attitudini per lo studio della matematica.
  2. Famosi dipinti del novecento sono esposti presso il museo nazionale.
  3. Il tuo interesse per le questioni sociali rivela una conoscenza approfondita dell’argomento.
  4. L’insegnante di storia ha affrontato il problema dei voti .
  5. Andrò a casa di Emanuele  per stendere la ricerca di geografia .
  6. Al suono della campanella tutti i ragazzi si diressero verso l’uscita.
  7. La notizia dell’incidente ci colse tutti di sorpresa.
  8. Il Presidente dell’Italia si è recato in visita ufficiale negli Stati Uniti.
  9. Purtroppo i tentativi di rianimarlo non produssero esiti positivi.
  10. Il viaggio di Mario è stato istruttivo e al tempo stesso piacevole.

Esercizio n° 8

Individua e sottolinea i complementi di specificazione contenuti nelle seguenti frasi.

  1. Nel cortile del Palazzo Reale è stata allestita un’importante mostra di antiquariato.
  2. Molti paesi del Mediterraneo sono stati culle di antiche civiltà.
  3. Mario non ha molta cura del suo aspetto, non si preoccupa infatti del taglio dei capelli e degli abiti che indossa.
  4. Abbiamo cercato le parole difficili della poesia nel dizionario della lingua italiana.
  5. La prossima seduta del Consiglio comunale si terrà venerdì alle ore 18,00.
  6. Il discorso del Vecchio Maggiore convinse tutti gli animali della fattoria.
  7. Il protagonista del film ha conquistato la simpatia degli spettatori per il fascino e soprattutto per la sua spiccata personalità.
  8. Le grandi scoperte geografiche hanno segnato il declino delle Repubbliche marinare.
  9. Il trattato di pace impose delle condizione molto dure alla Germania.
  10. Paolo non è mai stato molto convinto della sua scelta, forse si è lasciato influenzare dagli amici.

Esercizio n° 9

Sottolinea nelle seguenti frasi i complementi di specificazione (9) con i relativi attributi, quando sono presenti.

  1. Il ritorno della primavera allieta tutti.
  2. Il timore del buio turba il sonno di molti bimbi.
  3. La scrittura di Fabio è illeggibile.
  4. I giovani ricercano la stima degli adulti.
  5. Il pensiero della partenza lo faceva piangere.
  6. Tutti hanno partecipato all’inaugurazione dell’anno scolastico.
  7. Il giudizio dell’arbitro è insindacabile.
  8. I popoli liberi odiano la violenza dei tiranni.

Esercizio n° 10

Una delle seguenti frasi contiene un complemento di specificazione. Indica quale.

  • Quell’uomo ha delle strane fissazioni.
  • Ci sono delle cose inutili che vorremmo avere.
  • Qui il profumo dei fiori è molto intenso.
  • Ho trovato in strada un anello di poco valore.

 

Il complemento di distanza

Il complemento di distanza indica quanto qualcuno o qualcosa è distante rispetto a un punto di riferimento. Risponde alle domande: quanto? a quale distanza?

Dipende dai verbi come distare, o da espressioni verbali, come: essere distanti, essere lontani ecc.

Il complemento di distanza può essere unito al verbo senza preposizione, oppure è introdotto dalla preposizione a.

Siamo lontani tre chilometri dal traguardo.

Quell’uomo distava tre metri da me.

Il nostro villaggio era lontano circa 700 metri dalla spiaggia.

La mia scuola si trova a due passi da casa.

Programma di grammatica seconda media media

Esercizio n° 1

Per ogni complemento colorato indica se si tratta di un complemento di quantità (Q), estensione (E) o distanza (D).

  1. Quel cestino di amarene pesa due chilogrammi.
  2. La pineta dietro la baia si estende per 800 metri quadrati.
  3. Il garage dei nonni ha una superficie di 35 metri quadrati.
  4. La descrizione dell’ambiente è lunga due pagine.
  5. La piscina che contiene parecchi metri cubi d’acqua, è lunga venti metri e larga dieci.
  6. Per cuocere una buona pizza, il forno deve avere una temperatura di 300 gradi.
  7. In alcuni punti, le mura dell’antica città misurano dieci metri d’altezza.
  8. Nel muro si è aperta una fessura di alcuni millimetri alla distanza di dieci centimetri da terra.
  9. Ero a un soffio da te, ma non mi hai visto.
  10. Raccogliendo margherite abbiamo percorso un tratto di un chilometro.

Svolgimento

Esercizio n° 1

Per ogni complemento colorato indica se si tratta di un complemento di quantità (Q), estensione (E) o distanza (D).

  1. Quel cestino di amarene pesa due chilogrammi.(Q)
  2. La pineta dietro la baia si estende per 800 metri quadrati.(E)
  3. Il garage dei nonni ha una superficie di 35 metri quadrati.(E)
  4. La descrizione dell’ambiente è lunga due pagine.(E)
  5. La piscina che contiene parecchi metri cubi (Q)d’acqua, è lunga venti metri(E) e larga dieci.(E)
  6. Per cuocere una buona pizza, il forno deve avere una temperatura di 300 gradi.(Q)
  7. In alcuni punti, le mura dell’antica città misurano dieci metri d’altezza.(E)
  8. Nel muro si è aperta una fessura di alcuni millimetri (E)alla distanza di dieci centimetri (D)da terra.
  9. Ero a un soffio da te,(D) ma non mi hai visto.
  10. Raccogliendo margherite abbiamo percorso un tratto di un chilometro.(D)

Come fare l’analisi logica

L’analisi logica ha il compito di riconoscere e definire la funzione sintattica di tutti gli elementi che compongono la frase.

Facciamo l’analisi logica della frase seguente, precisando le varie tappe da seguire.

Nelle vacanze, un giovane istruttore di sci ha insegnato a Luca molti trucchi per la gara scolastica.

1) Innanzitutto scomponiamo la frase, individuando e separando:

  • il predicato e tutti gli elementi ad esso connessi (gruppo del predicato). E’ consigliabile ricercare in primo luogo il predicato che può fornire indicazioni sugli altri elementi della frase, in particolare sul soggetto;
  • il soggetto e i suoi eventuali attributi, apposizioni e complementi (gruppo del soggetto);
  • i complementi che riguardano la frase intera.(espansione della frase)

Al termine di questa prima operazione abbiamo suddiviso la frase in questo modo:

Nelle vacanze, un giovane istruttore di sci ha insegnato a Luca molti trucchi per la gara scolastica.

2) Suddividiamo ancora la frase nelle unità sintattiche che la compongono, individuando e definendo la funzione che ognuna di esse svolge nella frase. Bisogna ricordardi che le parole e i gruppi di parole non vanno analizzati per il loro aspetto morfologico (articolo, aggettivo, nome ecc.) ma per la funzione sintattica (predicato, soggetto, attributo, apposizione, complemento).

Per determinare esattamente gli elementi delle diverse unità sintattiche, precisiamo che:

  • gli articoli, le preposizioni semplici e articolate e le locuzioni introduttive costituiscono un’unità sintattica insieme al  nome a cui si riferiscono (Il maestro di sci, in vista dello slalom, spiega con pazienza le tecniche per il superamento dei paletti);
  • gli attributi e le apposizioni formano una sola unità sintattica con il nome che accompagnano (Luca ha svolto un duro allenamento con Marco, l’istruttore di sci);
  • il verbo ausiliare e il participio passato nei tempi composti e nelle forme passive costituiscono un solo predicato (Luca è stato istruito a dovere./ L’istruttore ha mostrato molta pazienza);
  • i verbi servili e l’infinito del verbo che accompagnano formano un solo predicato (Luca potrà affrontare con sicurezza la gara);
  • i verbi fraseologici seguiti dall’infinito o dal gerundio sono da considerarsi un’unica unità sintattica (Luca si accinge a compiere una discesa./ Luca sta sciando velocemente);
  • le negazioni formano un’unità sintattica con le parole alle quali si riferiscono (Luca non vorrebbe smettere mai l’allenamento);
  • gli avverbi o le locuzioni avverbiali in funzione di complementi formano un’unità sintattica (Luca senza dubbio si allena seriamente).

Bisogna anche ricordare che in analisi logica non si considerano:

  • le congiunzioni (però, quindi, infatti, infine, inoltre ecc.)
  • le interazioni (ahi, puah, beh, mah, ahimè ecc.)

Sulla base di quanto detto, la frase precedente la possiamo ulteriormente dividere nelle diverse unità sintattiche:

ANALISI LOGICA

esempi di analisi logica

3 ) A questo punto definiamo le varie funzioni logiche svolte dalle unità sintattiche individuate:

analisi logica

esempio di analisi logica

Più dettagliatamente analizzando tutti i complementi, distinguendo gli attributi e eventuali apposizioni, avremo che l’analisi logica della frase esaminata è questa:

analisi logica

esempio di analisi logica

Programma di grammatica seconda media media

I complementi dalla A alla Z

I COMPLEMENTI DALLA A ALLA Z

Abbondanza Indica ciò di cui una persona, un animale o una cosa è fornita, ricca o dotata. Risponde alle domande: pieno/fornito/ricco di che cosa?
Agente Serve a indicare la persona (l’animale o la cosa personificata) da cui è compiuta l’azione espressa da un verbo di forma passiva. Se tale azione è compiuta da una cosa o da un essere inanimato, il complemento è chiamato di causa efficiente.
Argomento Indica ciò di cui si parla o si scrive. Risponde alle domande: su chi/che cosa? a proposito di chi/di che cosa?
Causa Indica il motivo per cui avviene l’azione o si realizza la circostanza espressa dal verbo. Risponde alle domande: perchè?per quale ragione?
Colpa Indica la colpa, l’errore, il delitto, la violazione, per cui una persona è sospettata, accusata, condannata o assolta. Risponde alle domande: per/di quale colpa?per che cosa?
Compagnia e unione Indica la persona o l’essere animato insieme al quale si realizza l’azione o si verifica la condizione espressa dal verbo. Se si tratta invece di cosa o essere inanimato, si ha il complemento di unione. Rispondono alle domande: insieme a chi?(compagnia)/insieme a che cosa?(unione)
Concessivo Indica il fatto o l’avvenimento nonostante il quale si realizza l’azione del verbo. Risponde alle domande: nonostante chi/che cosa?malgrado chi/che cosa?
Denominazione E’ formato da un nome proprio che accompagna un nome comune indicandone con esattezza la denominazione. Risponde alla domanda:di quale nome?
Distanza Indica quanto qualcuno o qualcosa è distante rispetto a un punto di riferimento. Risponde alle domande: quanto? a quale distanza?
Distributivo Indica in quale modo una determinata realtà viene suddivisa in base al tempo, al peso, alla misura, all’ordine o alla quantità. Risponde alle domande: ogni quanto? ogni quanti?
Esclamazione Esprime un sentimento di pietà, di ira, di gioia, di ansia, di disapprovazione, di consenso, di incitazione, in forma vigorosa.
Esclusione Indica chi o che cosa non partecipa all’azione del verbo e pertanto ne resta escluso. Risponde alle domande: eccetto chi/ che cosa? senza chi/che cosa?
Estensione Indica quanto un oggetto o un luogo si estende in lunghezza , larghezza, altezza e profondità. Risponde alle domande: quanto? per quanto? (lungo esteso, alto, profondo).
Età  Indica l’età di qualcuno o di qualcosa, espressa in anni, mesi e giorni. Risponde alle domande: a quanto? a quale età? a quanti anni?
Fine (o scopo)  Indica il fine al quale tendono l’azione o la situazione espresse dal verbo. Risponde alle domande: perchè? per quale fine? con quale scopo?
Limitazione  Precisa il limite o il punto di vista entro cui è valido ciò che è espresso dal verbo. Risponde alle domande: in che cosa? in quanto a chi/che cosa?
Materia  Specifica il materiale o la sostanza di cui è composto un oggetto. Risponde alle domande: di quale materia? di quale sostanza?
Mezzo (o strumento)  Indica la persona, l’animale o la cosa per mezzo della quale si compie l’azione espressa dal verbo. Risponde alle domande: con che cosa? per mezzo di chi?
Modo (o maniera)  Indica il modo in cui avviene l’azione o si verifica la circostanza espressa dal verbo. Risponde alle domande: come? in quale modo?
Moto a luogo  Indica il luogo verso il quale si muove una persona o una cosa, si dirige l’azione o è destinata la circostanza espressa dal predicato. Risponde alle domande: verso dove? verso quale luogo?
Moto da luogo  Indica il luogo dal quale proviene o si allontana una persona o una cosa, o da cui prende origine l’azione o la circostanza espressa dal verbo. Risponde alle domande: da dove? da quale luogo?
Moto per luogo  Indica il luogo attraverso il quale avviene un movimento o si verifica l’azione espressa dal verbo. Risponde alle domande: per dove? attraverso quale luogo?
Oggetto  Indica la persona, l’animale o la cosa su cui passa direttamente l’azione espressa da un verbo transitivo attivo. Risponde alle domande chi? che cosa?
Paragone  Indica la persona, l’animale o la cosa che vengono messi a confronto con un altro elemento della stessa frase. Risponde alle domande: di chi?/ di che cosa? rispetto a chi?/ a che cosa?
Partitivo  Indica il tutto o l’insieme di cui fa parte la persona, l’animale o la cosa di cui si parla. Risponde alle domande: fra chi? fra che cosa?
Pena  Indica la punizione inflitta a qualcuno in conseguenza di una colpa. Risponde alle domande: a/con che cosa?a quale pena?
Predicativo dell’oggetto  E’ un complemento diretto formato da un nome o da un aggettivo riferiti al complemento oggetto, che si unisce a particolari predicati, completandone il significato.
Predicativo del soggetto  E’ un complemento diretto formato da un nome o da un aggettivo riferiti al soggetto, che si unisce a particolari predicati, completandone il significato.
Prezzo  Indica il costo effettivo di una merce, di un oggetto, di un animale, che si possono vendere, comprare o affittare. Risponde alle domande: quanto? a quanto? a quale prezzo?
Privazione  Si ha se si parla di ciò che manca a una persona, a un animale o una cosa. Risponde alle domande: privo/scarso di che cosa?
Qualità  Indica le caratteristiche, le qualità fisiche o morali di una persona, di un animale o di una cosa. Risponde alle domande: di che tipo? di che qualità?
Quantità  Indica la misura o la quantità di ciò di cui si parla, specificandola in modo preciso o generico. Risponde alla domanda: quanto?
Sostituzione (o scambio)  Indica qualcuno o qualcosa che viene scambiato o sostituito con un altro, in senso proprio o figurato. Risponde alle domande: invece di chi/che cosa? al posto di chi/che cosa?
Specificazione  Chiarisce meglio e precisa il significato della parola alla quale si riferisce. Risponde alle domande: di chi? di che cosa?
Stato in luogo  Indica il luogo in cui si trova una persona o una cosa, nel quale avviene l’azione o si verifica la situazione espressa dal predicato. Risponde alle domande: dove? in quale luogo?
Stima  Indica la valutazione che si dà su qualcuno o su qualcosa, sia materialmente che moralmente. Risponde alla domanda quanto?
Svantaggio  Si ha se l’azione è realizzata ai danni di qualcuno o di qualcosa.Risponde alle domande: a sfavore/svantaggio di chi/che cosa?
Tempo continuato  Indica per quanto tempo dura l’azione o si realizza la circostanza espressa dal verbo. Risponde alle domande: per quanto tempo? in quanto tempo?
Tempo determinato  Indica il momento o la circostanza in cui si realizza l’azione espressa dal verbo. Risponde alla domanda: quando?
Termine  Indica la persona, l’animale o la cosa su cui va a “terminare” l’azione espressa dal verbo e compiuta dal soggetto. Risponde alle domande: a chi? a che cosa?
Vantaggio  Indica a favore di chi o di che cosa si compie un’azione. Risponde alla domanda: a vantaggio/favore di chi/che cosa?
Vocazione  Indica la persona, l’animale o la cosa personificata a cui ci si rivolge in forma diretta, per richiamare l’attenzione, per invocarla o per impartire un ordine.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti da tra e fra

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE TRA/FRA

Funzione Esempio
complemento di stato in luogo Si trovava fra gente che non conosceva.
complemento di moto a luogo Ritornerò tra i miei monti.
complemento di moto per luogo Passerò tra quelle montagne.
complemento di tempo determinato Sarò di ritorno tra mezzogiorno e l’una.
complemento  partitivo Sei il migliore fra noi.
complemento di modo Mormorava qualcosa tra i denti.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti da su

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE SU

Funzione Esempio
complemento di mezzo Lo hanno trasportato su una barella.
complemento di modo Voi non fate sul serio.
complemento di argomento Discuteremo su ciò domani.
complemento di stato in luogo I libri sono sul tavolo.
complemento di moto a luogo Si arrampicò sulla cima del campanile.
complemento di tempo determinato Sul far della sera ci vedo male.
complemento di età E’ un uomo sui quarant’anni.
complemento di partitivo In nove frasi su dieci c’è un errore.
complemento di misura Ho comprato un agnello sui trenta chili.
complemento di prezzo Vorrei del caffè sui due euro  all‘etto.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti da per

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE PER

Funzione Esempio
complemento predicativo del soggetto Sei stato scelto tu per consigliere?
complemento predicativo dell’oggetto Scelsero te per consigliere.
complemento esclamativo Per la miseria!
complemento di causa Per la tua assenza non eravamo abbastanza.
complemento di fine Questi soldi sono per i senza tetto.
complemento di modo Te l’ho detto per scherzo.
complemento di mezzo Te lo comunicherò per telefono.
complemento di tempo continuato Hanno parlato per due ore.
complemento di moto a luogo Parto ora per la Sardegna.
complemento di moto per luogo Il volo passa per Monaco.
complemento di limitazione Sei superiore a tutti per coraggio.
complemento di prezzo L’ho comprato per pochi euro.
complemento di colpa L’hanno condannato per truffa.
complemento distributivo La benzina è aumentata del dieci per cento.
complemento di svantaggio Il freddo è davvero dannoso per la tosse.
complemento di vantaggio Il papa ha pregato per il Terzo mondo.
complemento di estensione La palude si estendeva per molti chilometri.
complemento di sostituzione Mi ha preso per te.
complemento di tempo determinato Saro lì per le tre.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti da con

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE CON

Funzione Esempio
complemento di causa Con una luce simile, sono rimasto abbagliato.
complemento di modo Mi ha accolto con grande gentilezza.
complemento di mezzo Ho bevuto con la cannuccia.
complemento di compagnia Vieni al cinema con me?
complemento di unione Mi piace la macedonia con il liquore.
complemento di tempo determinato Con la primavera spuntano i primi fiori.
complemento di qualità E’ una ragazza con bellissimi occhi neri.
complemento di sostituzione Ha  cambiato la sua giacca con la mia.
complemento di pena Fu punito con una multa.
complemento concessivo Con tutti i suoi sforzi, non c’è riuscito.
complemento di limitazione E’ stato puntuale con la consegna.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti da in

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE IN

Funzione Esempio
complemento di mezzo E’ arrivato in taxi.
complemento di modo E’ arrivato in punta di piedi.
complemento di tempo determinato In estate vado al mare.
complemento di tempo continuato L’ho fatto in una giornata.
complemento di stato in luogo Resta in casa.
complemento di moto a luogo Torno in casa.
complemento di limitazione In inglese sono una frana.
complemento di stima E’ da tutti tenuto in gran conto.
complemento di materia E’ un’incisione in rame.
complemento di fine E’ una festa in tuo onore.

Programma di grammatica seconda media media

I complementi introdotti dalla preposizione da

I COMPLEMENTI INTRODOTTI DALLA PREPOSIZIONE DA

Funzione Esempio
apposizione Ho imparato il greco da vecchio.
complemento predicativo del soggetto Ha sempre vissuto da nababbo.
complemento predicativo dell’oggetto Tutti lo trattano da straccione.
complemento d’agente Sono stato aiutato dai miei amici.
complemento di causa efficiente Sono stato aiutato dalle mie forze.
complemento di causa Rabbrividirono dal freddo.
complemento di fine Ho preso la racchetta da tennis.
complemento di stima E’ un attore da poco.
complemento di tempo continuato Dorme da dodici ore.
complemento di stato in luogo Sono stato dallo zio.
complemento di moto a luogo Andrò dal medico.
complemento di moto da luogo Torno ora dallo stadio.
complemento di moto per luogo Passerò dal cancello.
complemento di separazione Non voglio allontanarmi da te.
complemento di limitazione E’ sordo da un orecchio.
complemento di prezzo E’ un vino da cinque euro alla bottiglia.
complemento di origine Cesare discendeva da Venere.
complemento di colpa E’ stato assolto dall’accusa di furto.
complemento di qualità E’ un fiore dai petali delicati.

Programma di grammatica seconda media media