Archivio Tag: nomi

L’analisi grammaticale dei nomi

  Analizzare grammaticalmente un nome significa analizzarlo secondo ogni sua caratteristica.   Bisogna ricordare che i nomi proprio non sono mai di numero plurale, tranne in pochi casi come: Alpi, Appennini,.. Ci sono poi alcuni nomi che possono avere più significati che si possono capire solo dal contesto. Infatti se consideriamo il nome succo nelle […]

I nomi collettivi

I NOMI COLLETTIVI I nomi collettivi sono quei nomi che pur essendo di numero singolare, hanno significato plurale. Nell’usarli bisogna stare molto attenti alla concordanza, cioè è necessario che siano ben accordate nel numero con le altre parole della frase. Si dice… La pineta cresce fitta. E non…  Le pineta crescono fitte. Infatti pineta, pur […]

I nomi composti

  I NOMI COMPOSTI I nomi composti sono formati dall’unione di due o più parole. Spesso questi nomi racchiudono il significato di un’intera espressione, come ad esempio: capotavola = capo+ tavola e indica colui che è seduto in testa alla tavola; pastasciutta= pasta + asciutta e indica la pasta che si cucina non in brodo. I nomi composti sono […]

Genere maschile e femminile

  Genere Distinguere i nomi di genere maschili da quelli femminili quando si tratta di persone o animali è semplice. Per esempio: pizzaiolo, gatto, Paolo sono nomi di genere maschile, invece, pizzaiola, gatta è Paola sono nomi di genere femminile. Possiamo trovare un po’ di difficoltà con i nomi di cosa che non sono maschi […]

Nome astratto e concreto

  NOME ASTRATTO E CONCRETO I nomi che esprimono emozioni, sentimenti e idee sono chiamati astratti. Sono invece concreti i nomi di tutto ciò che può essere percepito con almeno uno dei nostri cinque sensi. Esempio: Cielo, profumo, suoni : sono nomi concreti perché  possono essere percepiti con almeno uno dei cinque sensi. Felicità, tristezza, bontà :sono […]

Genere e numero

  L’ultima parte del nome è quella che fa la differenza, infatti, mentre la prima parte che si chiama radice rimane invariata, la parte finale che si chiama desinenza si modifica e crea delle differenze di: genere ( maschile o femminile); numero (singolare o plurale). Quindi possiamo dire che: la radice classifica il nome ( […]

Nome primitivo e derivato

NOME PRIMITIVO E DERIVATO Per spiegare questo concetto consideriamo una storia: C’era una volta un foglio di carta che fantasticava sul suo futuro: sarebbe diventato un cartone resistente oppure una grande cartina geografica, di quelle appese nelle aule delle scuole? Nel frattempo se ne stava arrotolato tra mille suoi fratelli, nel magazzino di una cartiera […]

Nome comune e nome proprio

  Nome comune e nome proprio I nomi propri hanno lo scopo di distinguere ogni persona, animale o cosa dagli altri appartenenti allo stesso gruppo. I nomi comuni, invece, indicano persone, animali, e cose in senso generale: costituiscono in pratica il nome del gruppo.   Ogni persona riceve alla nascita un nome proprio. Inoltre, diamo un […]

Il nome

  Il nome, o sostantivo, è la parola base utilizzata per indicare persone, animali, cose, ma anche idee ed emozioni (felicitá , tristezza, simpatia…). Il nome è una delle nove parti del discorso che compongono la lingua italiana. Infatti, il nostro modo di esprimersi si basa su nove tipi di parole che combinandosi tra loro […]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi