I tempi del congiuntivo

 

Il modo congiuntivo esprime delle situazioni incerte, dubbie, possibili.

I tempi del modo congiuntivo sono solo quattro. Ecco le coniugazioni dei due tempi semplici:

PRESENTE

Il congiuntivo presente e il congiuntivo imperfetto sono tempi semplici, che solitamente indicano azioni possibili o incerte al presente o al passato.

1° coniugazione 2° coniugazione 3° coniugazione
che io arrivi che io cada che io dorma
che tu arrivi che tu cada che tu dorma
che egli arrivi che egli cada che egli dorma
che noi arriviamo che noi cadiamo che noi dormiamo
che voi arriviate che voi cadiate che voi dormiate
che essi arrivino che essi cadano che essi dormano

IMPERFETTO

1° coniugazione 2° coniugazione 3° coniugazione
che io arrivassi che io cadessi che io dormissi
che tu arrivassi che tu cadessi che tu dormissi
che egli arrivasse che egli cadesse che egli dormisse
che noi arrivassimo che noi cadessimo che noi dormissimo
che voi arrivaste che voi cadeste che voi dormiste
che essi arrivassero che essi cadessero che essi dormissero

Esempi: Spero che facciate buon viaggio e che arriviate sani e salvi (presente);  Non volevo che tu ti offendessi .(imperfetto)

La coniugazione del modo congiuntivo comprende anche due tempi composti che esprimono azioni passate.

 
 

PASSATO

Il congiuntivo passato è un tempo composto, formato dal congiuntivo presente di un ausiliare più il participio passato del verbo che indica l’azione.

Esempio: Credo che tu abbia mangiato abbastanza; Sono contento che tu sia venuto a trovarci.

con l’ausiliare avere con l’ausiliare essere
che io abbia dormito che io sia caduto
che tu abbia dormito che tu sia caduto
che egli abbia dormito che egli sia caduto
che noi abbiamo dormito che noi siamo caduti
che voi abbiate dormito  che voi siate caduti
che essi abbiano dormito che essi siano caduti

 TRAPASSATO

Il congiuntivo trapassato è un tempo composto, formato dal congiuntivo imperfetto di un ausiliare più il participio passato del verbo che indica l’azione.

Pensavo che tu fossi uscito già da un po’; Non sapevamo che i Bianchi avessero visitato l’America l’anno scorso.

con l’ausiliare avere con l’ausiliare essere
che io avessi dormito che io fossi caduto
che tu avessi dormito che tu fossi caduto
che egli avesse dormito che egli fosse caduto
che noi avessimo dormito che noi fossimo caduti
che voi aveste dormito che voi foste caduti
che essi avessero dormito che essi fossero caduti

Il modo congiuntivo non ha il tempo futuro: per esprimere situazioni che forse accadranno si ricorre, quindi, al suo tempo presente.

I verbi espressi al modo congiuntivo, spesso, sono preceduti dalle parole se e che. Ovviamente è solo un indizio perchè poi bisogna guardare la desinenza del verbo.

Speravo che l’ascensore arrivasse presto! (la desinenza conferma che si tratta di congiuntivo).

C’era un solo ascensore che arrivava al sesto piano. ( la desinenza non conferma l’indizio: non si tratta di congiuntivo).

Vedi esercizi sul verbo

Vedi esercizi sui modi e tempi dei verbi

 

Programma di grammatica prima media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi