La divisione in sillabe

 

Le sillabe sono un gruppo di lettere pronunciate con una sola emissione di voce e che contengono almeno una vocale quindi sono l’unità minima di una parola.

DIVISIONE IN SILLABE

Nel dividere una parola in sillabe bisogna tener conto di alcune regole:

  • ogni sillaba deve avere almeno una vocale;
  • una vocale o un dittongo all’inizio di una parola seguiti da consonante formano una sillaba a sè: a-ba-te;  o-rec-chi-no,  e-sta-te,  i-do-ne-o,  u-mi-do, au-ti-sta,  ie-na,  o-ra-rio , au-gu-rio;
  • ogni consonante semplice forma sillaba con la vocale o con il dittongo che segue: ve-ri-tà,  de-via-zio-ne,  ro-man-zo,  bia-da,  pia-nu-ra,  gio-ven-tù,  co-ro-na,  piu-ma;
  • un gruppo di due o più consonanti diverse fa sillaba con la vocale seguente se quel gruppo può stare all’inizio di una parola: ri-pre-sa (presa),  ri-tro-vo (trovo),  co-stan-te (stanza), re-cla-mo (clamore), a-pri-re (prima), a-stra-le (strada),   re-cri-mi-na-re (crimine); ma se la prima del gruppo è l,m,n,r, allora le due consonanti si dividono; al-za-re, em-pio, con-ce-de-re, car-ta;
  • le consonanti doppie si separano: mat-to, raf-fred-do-re; anche cq si divide tra due sillabe: ac-qua;
  • il gruppo s + consonante fa sillaba con la vocale seguente : spa-zio, stu-fa, sma-nia;
  • le vocali che formano uno iato si dividono come: po-e-ta, o-a-si, vi-a, le-o-ne; i dittonghi e i trittonghi non si dividono quindi formano un’unica sillaba come: mia-go-la-re, fuo-co, cuo-re, pie-no, an-sia, a-iuo-la, pa-iuo-lo;
  • si dividono i gruppi consonantici come rp, rd, lt, ld, mp, cn, tm, mbr, rb: sciar-pa,  sguar-do, mol-to, ri-bal-to, cam-po, ac-ne, at-mo-sfe-ra, cor-to, tec-ni-co, al-to, om-bra, in-fran-ge-re;
  • quando tra due parole c’è l’apostrofo, la divisione in sillabe avviene come se si trattasse di un’unica parola (quell’amico= quel-l’a-mi-co, un’osteria= u-n’o-ste-ri-a); è preferibile evitare l’apostrofo a fine riga, anche se non è scorretto;
  • i digrammi e i trigrammi sempre seguiti da vocale, non si dividono mai: i-gno-ran-te, e-gli, schie-na, rin-ghio;
  • la x viene considerata come una consonante semplice: fa-xa-re, me-xer;
  • le parole composte con i prefissi bis, tri, dis, trans possono essere divise secondo le regole generali o tenendo insieme il prefisso:  bi-scot-to\bis-cot-to,  di-sco-no-sce-re\dis-co-no-sce-re,  tra-spor-ta-re\tras-por-ta-re.

Vedi gli esercizi

 

Programma grammatica elementari

Programma di grammatica prima media