Gli aggettivi variabili

 

Gli aggettivi variabili (o declinabili) si distinguono in tre classi:

  • gli aggettivi della prima classe che presentano quattro desinenze diverse.
Maschile Femminile
singolare o   il caro amico -a   la cara amica
plurale -i    i cari amici -e  le care amiche
  • gi aggettivi della seconda classe sono quelli che presentano due desinenze.
Maschile e femminile
singolare -e  treno veloce/ nave veloce
plurale -i  treni veloci/ navi veloci
  • gli aggettivi della terza classe sono quelli che presentano tre desinenze.
Maschile Femminile
singolare -a  un ragazzo egoista -a  una ragazza egoista
plurale -i  dei ragazzi egoisti -e  delle ragazze egoiste

   
 

Per la formazione del plurale gli aggettivi si comportano come dei nomi.

Gli aggetti bello, grande, santo e buono in casi particolari presentano un troncamento:

bel cane   gran pranzo   san Francesco   buon vino

L’aggettivo bello presenta tre forme di maschile plurale:

  • begli: davanti a un sostantivo che comincia per vocale, per z,x,gn,ps o per s + consonante;  begli uomini,  begli zaini
  • bei: davanti a un sostantivo che comincia per consonante; bei ragazzi, bei quadri
  • belli: posposto al nome. uomini belli, cani belli

 

Programma di grammatica prima media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi