I materiali isolanti e conduttori

 

Gli elettroni non sono liberi di muoversi in tutti i materiali allo stesso modo. Infatti, se invece della biro, che si caricherà per strofinio negativamente,  strofiniamo una penna di metallo vedremo che non accade nulla perchè non si elettrizza. Tutto ciò perchè nella plastica gli elettroni si muovono con difficoltà , quindi una volta elettrizzata nella plastica gli elettroni acquistati restano a lungo al suo interno lasciandola carica.

Al contrario, nei metalli gli elettroni si spostano con grande facilità e quindi entrano ed escono velocemente lasciandola con una carica neutra.

Materiali come i metalli (oro, argento, rame,e in minor misura il ferro) sono chiamati conduttori di elettricità: le cariche si muovono al loro interno velocemente. Tutto ciò è dipeso dal fatto che gli elettroni più esterni che sono chiamati elettroni di conduzione , sono legati debolmente al nucleo degli atomi del materiale e quindi sono liberi di muoversi..

Materiali come la plastica , il vetro, la porcellana, il legno sono invece degli isolanti, infatti, i loro elettroni sono fortemente legati al nucleo e poco mobili, per questo le cariche acquistate vengono conservate a lungo.

Questo è il motivo che i fili elettrici sono fatti all’interno di rame che è un buon conduttore e all’esterno di plastica che è un buon isolante.

 

Vedi programma di scienze delle medie