Il metodo scientifico

 

La scienza procede secondo un metodo scientifico sperimentale che fu introdotto nel Seicento dallo scienziato Galileo Galilei.

Secondo Galileo , tale metodo è quel procedimento che lo scienziato deve seguire per raggiungere una conoscenza della realtà, tale conoscenza deve essere oggettiva, verificabile e condivisa da tutto il mondo scientifico.

Il metodo scientifico prevede delle fasi:

  • 1° fase. Prima di tutto bisogna osservare il fenomeno che si vuole studiare, e bisogna dubitare delle proprie conoscenze e di ciò che percepiamo con i sensi perchè possono ingannare;
  • 2° fase. Bisogna formulare delle ipotesi, cioè tentare di dare una risposta che spieghi il fenomeno che si sta studiando, in base a ciò che si sa;
  • 3° fase. Si passa agli esperimenti per scoprire se l’ipotesi è vera, cioè si mette concretamente alla prova ciò che è stato ipotizzato;
  • 4° fase. A questo punto si può confermare o smentire l’ipotesi. Nel caso si confermi si raccolgono le ipotesi dimostrate come vere e si formula una teoria che spieghi ciò che abbiamo osservato. Ovviamente quando si dice che la teoria è vera, non si riferisce a una verità che non cambia mai, ma si riferisce al momento in cui è stata formulata.

Per dire che una teoria è sempre vera essa deve essere in grado di prevedere ciò che accadrà.

 

Vedi programma di scienze delle medie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi