Indonesia

 

L’Indonesia è un arcipelago situato nell’oceano Indiano e l’oceano Pacifico, ed è il più grande del mondo.

Comprende più di 14 000 isole ma solo 3000 sono abitate. Le isole maggiori sono il Borneo, Sumatra, la Nuova Guinea occidentale, Giava, Timor, Clebes.

Il Paese si trova in un punto in cui si incontrano la placca pacifica, quella eurasiatica e quella australiana, quindi è una zona soggetta a fenomeni di vulcanesimo, terremoti e maremoti. Quindi il territorio è montuoso di origine vulcanica , la vetta più alta è quella dei Monti Maoke, in tutto ci sono 100 vulcani attivi.

Il clima è prevalentemente equatoriale con una stagione calda e umida e abbondanti piogge fra ottobre e dicembre. A sud è monsonica con piogge abbondanti da novembre a maggio.

In Indonesia si estende la foresta pluviale con una biodiversità seconda solo all’Amazzonia.

E’ il quarto Paese più popoloso del mondo dopo Cina, India e Stati Uniti. La maggior parte della popolazione abita sull’isola di Giava, con capitale Giacarta, quindi qui la densità abitativa è elevatissima.

L’etnie presenti sono tantissime, anche più di 300 questo perchè le varie parti dell’isola non comunicano benissimo tra di loro quindi rimangono isolate. L’etnie principali sono i giavanesi, i sudanesi, i maduresi e i cinesi. Per quanto riguarda la religione l’Indonesia è tra i paesi più ad oriente prevalentemente di religione islamica, con piccole comunità di protestanti e cattolici.

Dal punto di vista economico è il quarto Paese più sviluppato in Asia, questo anche perchè gode di molte risorse naturali che hanno contribuito alla sua crescita economica.

Nel comparto agricolo sono impiegati il 40% degli indonesiani e i prodotti che si coltivano maggiormente sono il riso, ortaggi, manioca,patata dolce, mais, soia. Esportano cacao, canna da zucchero, caffè, arachidi, tabacco.

Nel mondo è il settimo per quanto riguarda la produzione di legname, Ma negli ultimi anni il fiore all’occhiello è diventata l’industria manifatturiera, infatti essa ha contribuito alla crescita economica del Paese. Le fabbriche tessili, meccaniche, delle calzature quasi sempre lavorano per i grandi marchi occidentali.

La fortuna dell’Indonesia è il fatto che possieda tantissime risorse naturali come nichel e rame.

 

Programma geografia terza media