L’aggettivo qualificativo

 

Gli aggettivi qualificativi accompagnano il nome precisando le sue qualità.

L’aggettivo può star prima (la testimone è un’attenta osservatrice) o dopo il nome (mio zio ha il naso lungo).

L’aggettivo può seguire il verbo essere ma si riferisce al nome ( le mani del ladro sono sottili).

Ogni aggettivo qualificativo specifica una caratteristica del nome e aiuta a descrivere con ricchezza di particolari qualche cosa o qualcuno. Un nome può essere accompagnato da più aggettivi qualificativi come: Un libro vecchio e rotto;   Il mio dolce orsetto marrone.

Gli aggettivi qualificativi possono esprimere sensazioni fisiche (caldo, gelido, amaro, dolce…), sentimenti e stati d’animo (felice, allegro, triste, contento…), valutazioni (bravo, buono, astuto, furbo,….), colori (blu, rosso, rosa, nero….), dimensioni (corto, stretto, alto, largo, grande…), forme ( quadrato, triangolare…) e cosi via.

L’aggettivo qualificativo è una parte variabile del discorso che concorda nel genere e nel numero con il nome a cui si riferisce e con l’articolo.

Le ciliegie rosse;  un albero alto; i simpatici bambini.

 

Bisogna però fare attenzione perchè la concordanza di un aggettivo, riferito a due nomi plurali di genere opposto (maschile e femminile) si fa sempre al maschile plurale, per esempio: bambine e bambini simpatici.

Ci son, però, aggettivi invariabili nel genere e nel numero. Per esempio:

  • l’aggettivo giovane cambia nel numero ma non nel genere infatti diremo:  pianta giovane→piante giovani.
  • l’aggettivo egoista al singolare, è invariabile nel genere infatti diremo: uomo egoista→donna egoista.

Per stabilire il genere o il numero dell’aggettivo invariabile basta osservare la desinenza del nome che accompagna e con cui concorda. Per esempio:

bambina altruista ( l’aggettivo è femminile singolare come il nome)→ bambino altruista l’aggettivo è maschile singolare come il nome.

Tra i vari colori abbiamo:

  • l’aggettivo marrone e verde sono invariabili nel genere ( la porta marrone, il tronco marrone);
  • l’aggettivo rosa, viola, blu e arancio sono invariabile sia nel genere che nel numero ( il fiore rosa, i fiori rosa)
  • se usati in coppia tutti gli aggettivi qualificativi riferiti a un colore diventano invariabili ( fiore giallo chiaro).

Vedi gli esercizi

 

Programma grammatica elementari