Le congiunzioni coordinanti

 

Le congiunzioni coordinanti uniscono due elementi di una medesima proposizione, oppure due proposizioni indipendenti l’una dall’altra.

Carlo e Maria sono amici.

I ragazzi mangiavano e guardavano la televisione.

Le congiunzioni coordinanti sono di vari tipi.

  • conclusive, quando introducono la conclusione di quanto detto prima (quindi, dunque, pertanto, perciò, cosicchè, insomma, per questo, in conclusione); Hai studiato bene la lezione, quindi sei preparato.
  • copulative, quando collegano due elementi della stessa importanza ( e, anche, pure, inoltre, ancora, perfino, nè, neanche, nemmeno, neppure ecc.).
  • correlative, quando due o più congiunzioni si richiamano tra loro, mettendo in collegamento due o più elementi ( e….e,  nè…nè, o….o, sia…sia, nè…nè, non solo…ma anche, come…così). O studi con attenzione o non sarai preparato.
  • dichiarative, quando spiegano un concetto, un’idea, un fatto (cioè, ossia, infatti, vale a dire, ovvero, in realtà, effettivamente, in effetti); Mi sembra che non ti vada bene, infatti ti è stretto.
  • avversative (oppongono), quando contrappongono due elementi ( ma, però, tuttavia, anzi, piuttosto, eppure, tuttavia, mentre, invece, al contrario, per altro, del resto); Avevamo freddo, ma non volevamo rientrare in casa.
  • disgiuntive, quando congiungono due elementi che si escludono a vicenda ( o, oppure, ovvero, altrimenti, ossia ). Avreste preferito andare al mare oppure fare una passeggiata?

   
 

LA CONGIUNZIONE COPULATIVA E

E’  la congiunzione più usata, infatti, svolge numerose funzioni come:

  • mettere in relazione ( Maria mangia e parla);
  • funzione aggiuntiva (Maria ha appena, mangiato e di nuovo sta con il pane in mano);
  • indicare una conseguenza (Maria ha mangiato troppo e ora ha mal di stomaco);
  • rafforza un invito, un’esortazione ( E ora basta mangiare!).

La congiunzione e può anche unire due frasi altrimenti divise da una virgola.

In un elenco la congiunzione e si pone sempre prima dell’ultimo elemento della serie.

LA CONGIUNZIONE DISGIUNTIVA O

Ha una funzione disgiuntiva, cioè crea un’alternativa ( o l’una o l’altra) all’interno della frase.

La congiunzione o può anche:

  • avere un compito esplicativo, cioè può spiegare qualcosa. ( La zoologia, o scienza che studia gli animali).
  • non creare un’alternativa definita ( o l’uno o l’altro), ma prospettare diverse possibilità. (Luigi può essere che viene o in auto, o in taxi, o in treno.

Per evitare la ripetizione della congiunzione osi può ricorrere al suo sinonimo oppure

Due congiunzioni della stessa famiglia non possono essere usate insieme, quindi sono da evitare espressioni come:  così tanto,  ma però, mentre invece.

Vedi le congiunzioni subordinanti

Vedi esercizi sulle congiunzioni

 

Programma di grammatica prima media