Le indie e la scoperta dell’America

 

Il primo paese che si dedicò alla navigazione oceanica fu il Portogallo, questa nazione cercava lungo le coste dell’Africa le ricchezze di un continente tanto grande quanto sconosciuto, e fu proprio il principe del Portogallo, Enrico il Navigatore  a promuovere viaggi lungo questa via, per stabilire contatti diretti con mercanti d’oro e schiavi dell’Africa occidentale.

Nel 1488 Bartolomeo Diaz superò il Capo di Buona Speranza ,che era la punta più meridionale dell’Africa, ciò fornì una risposta fondamentale : l’Africa a sud aveva un termine, superato il quale, si potevano raggiungere le Indie. Fu solo dieci anni dopo con Vasco de Gama che si completò il compito di raggiungere le Indie. Lasciata Lisbona nel 1447, raggiunse nel 1448 il Mozambico e infine il porto indiano di Calicut. In Europa furono portati i prodotti dell’India, in particolare spezie e tessuti pregiati; i Portoghesi avevano per primi raggiunto le vie delle Indie e ad avere il controllo del commercio marittimo con l’Oriente.

E’ proprio in questo periodo che si afferma la figura di Cristoforo Colombo, il quale era convinto che poichè la Terra era sferica, si potessero raggiungere le indie anche navigando verso Ovest. In realtà aldilà dell’Oceano Colombo pensava di trovare il Cipro e il Catai (Giappone e Cina attuali) descritti da Marco Polo, Ovviamente aveva sbagliato i calcoli perchè lui pensava che passando da ovest la distanza da percorrere tra Europa e indie fosse minore, senza rendersi conto che invece per raggiungere il Cipango oltre l’oceano avrebbe dovuto attraversare anche il Pacifico e ciò non fu reso possibile senza rifornimenti e scali.

I suoi viaggi furono finanziati dai sovrani di Spagna, partì da Palos ,un piccolo porto della Spagna, il 3 agosto 1492 con tre caravelle la Nina ,la Pinta e la Santa Maria, fatto scalo alle Canarie, puntò verso ovest. Il il 12 ottobre del 1492 sbarcò in un ‘isola dell’arcipelago delle Bahamas, in America centrale che chiamò San Salvador.

Segurino altri viaggi in cui esplorò Cuba, Haiti e Portorico e ritornò in patria con la convinzione di aver raggiunto alcune isole del Catai (Cina) e non di aver in realtà scoperto un nuovo continente, il nome America a questo continente sarà dato solo più tardi con Amerigo Vespucci .

I re spagnoli convinti che con i viaggi di Colombo avrebbero ampliato i loro commerci finanziarono altre tre spedizioni che risultarono alquanto deludenti,  Colombo fu accusato di voler diventare signore delle terre scoperte, cadde in disgrazia sotto il dominio spagnolo.  

Il suo progetto di raggiungere  le Indie passando da ovest restava ancora da realizzare. Accertato che tra Europa e Asia non esisteva un unico oceano, bensì due ,a questo punto il problema era trovare un passaggio tra i due mari. Furono Giovanni e Sebastiano Caboto, al servizio degli inglesi, che esplorarono l’America settentrionale  e solo a questo punto che si capì che Cristoforo Colombo non aveva scoperto il passaggio occidentale delle Indie ma un nuovo mondo.

A questo punto possiamo dire che nella storia delle esplorazioni geografiche  dell’età moderna  gli eventi  più importanti furono :

-la scoperta delle Antille considerate da Colombo le isole Cipango

-la rotta per l’India trovata da Vasco da Gama  nel 1497-99

-la prima circumnavigazione del globo iniziata da Magellano e conclusa dai suoi uomini.

 Fu infatti proprio Ferdinando Magellano a tentare nel 1519 per conto della Spagna di trovare la rotta a sud ovest per il nuovo continente. Magellano salpò con 5 navi e si diresse verso il  sud del nuovo continente, arrivò fino all’Oceano Pacifico chiamato così per le bonacce incontrate, arrivò fino alle Filippine dove fu ucciso in una lotta con gli indigeni e a proseguire il suo viaggio fu una sola nave superstite con al comando Sebastiano del Cano, il quale proseguì il viaggio di ritorno attraversando l’oceano indiano e l’Atlantico per poi approdare in Spagna nel novembre del 1522.

Il viaggio di Magellano resta il viaggio di esplorazione più importante della storia che dimostrò delle realtà molto importanti:

  • il continente americano poteva essere circumnavigato*
  • la circonferenza della terra era maggiore di quanto avesse calcolato Tolomeo
  • la terra era sferica
  • seguendo il sole da oriente a occidente si poteva navigare guadagnando un giorno di tempo.

*circumnavigazione :navigare intorno ad un’isola, ad un continente o alla terra, che si conclude con il ritorno al punto di partenza.

Programma di storia seconda media