*** In questi giorni potrebbe capitare che riscontriate qualche disservizio, stiamo aggiornando il sito. Ma torneremo più forti di prima ***

Le tappe per giungere all’Unione europea

 

Dopo le due guerre mondiali, combattute soprattutto nel territorio europeo, l’Europa attraversò un periodo di grave crisi che aveva portato ad effetti devastanti sull’economia e di conseguenza sulla popolazione . Quindi l’Europa si ritrovò in una situazione d’inferiorità politica ed economica.

Infatti Essa era divisa tra le due superpotenze; i paesi occidentali capitalisti si schierarono con gli Stati Uniti, invece i paesi orientali comunisti erano legati all’Unione Sovietica. Tra questi due blocchi si crearono forti dissapori che durarono per molto tempo che presero il nome di guerra fredda.

Proprio questi continui conflitti, portarono a sviluppare l’idea di trovare, in Europa, degli accordi che garantissero la pace e che consentissero una ripresa economica.

Il primo passo per realizzare una collaborazione tra gli stati europei, prese avvio, quando nel 1950, il ministro degli esteri francese Robert Schuman propose di mettere insieme la produzione francese e tedesca di carbone e acciaio. Questa proposta aveva lo scopo di eliminare il contrasto che esisteva da secoli tra Francia e Germania che si erano combattute nel giro di 70 anni per ben tre volte.

 

Si può dire che questo fu il primo passo per gettare le fondamenta di un’Europa unita. Le tappe più importanti che hanno portato all’Unione europea sono:

  •  nel 1951,con il trattato di Parigi, si ebbe la formazione della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio (CECA), a cui aderirono sei stati: Belgio, Francia, Repubblica Federale Tedesca, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi. Tale trattato entrò in vigore solo nel 1953 e prevedeva la formazione di un mercato comune al cui interno carbone ed acciaio potessero circolare senza pagare dazi. Il successo ottenuto, spinse i paesi membri ad estendere le cooperazioni anche ad altri settori economici;
  • nel 1957, con il trattato di Roma, nacque la Comunità economica europea (CEE), ne facevano parte i 6 stati membri che avevano dato vita alla CECA .Tale CEE aveva come obiettivo quello di creare un mercato unico al cui interno merci , servizi, persone e capitali potessero circolare liberamente;
  • nel 1958 venne convocata a Strasburgo, per la prima volta l’Assemblea parlamentare europea;
  • nel 1973 aderirono alla CEE Danimarca, Irlanda e Regno Unito, successivamente la Grecia, la Spagna e il Portogallo. In questo modo gli stati membri giunsero a dodici;
  • nel 1979, venne eletto per la prima volta il parlamento europeo con sede a Strasburgo;
  • nel 1993 è entrato in vigore il Trattato di Maastricht che aveva come obiettivi quello di raggiungere l’unione economica-finanziaria e l’unione politica dell’Europa, da allora la Comunità ha preso il nome di Unione Europea (UE). Tale trattato prevedeva : l’adozione di una moneta unica (euro) ; l’istituzione della cittadinanza europea, una maggiore collaborazione in politica estera e nella difesa.

 

Programma di geografia seconda media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi