Equilibrio chimico

 

In una situazione di equilibrio in un sistema le trasformazioni che devono avvenire in versi opposti avvengono alla stessa velocità, l’equilibrio può essere fisico o chimico.

Si parla di equilibrio fisico quando una trasformazione non giunge a completamento, si stabilisce un equilibrio fisico tra la trasformazione diretta e quella indiretta. Per esempio nel caso dell’acqua quando la velocità con cui avviene l’evaporazione è identica a quella con cui avviene la condensazione, il sistema ha raggiunto l’equilibrio.

Si parla di equilibrio chimico quando abbiamo a che fare con una reazione reversibile, descritta dalla doppia freccia ⇔, dove la conversione dei reagenti a prodotti e la conversione dei prodotti a reagenti avvengono simultaneamente.

Quando la velocità in cui i reagenti si trasformano in prodotti è uguale alla velocità con cui i prodotti si trasformano in reagenti allora si parla di equilibrio chimico.

Le reazioni dove può succedere ciò sono reazioni incomplete dove non tutti i reagenti si trasformano in prodotti.

Vedi programma di chimica