Gli aggettivi numerali

 

Gli aggettivi numerali si dividono in: cardinali, ordinali, moltiplicatori, frazionari, distribuitivi, collettivi.

Gli aggettivi numerali si scrivono in lettere nei testi narrativi, espositivi, descrittivi e in alcuni documenti ufficiali. Si scrivono in cifre: nelle date, nei testi tecnico scientifici o in presenza di numeri molto lunghi, nelle operazioni matematiche, nelle misurazioni, nei numeri civici.

E’ obbligatorio servirsi delle cifre romane per indicare i secoli, i millenni, i sovrani e i papi.

GLI AGGETTIVI NUMERALI CARDINALI

Gli aggettivi numerali cardinali sono invariabili sia nel genere che nel numero e sono : uno, due, tre , quattro…., sedici,…centocinquanta,…ecc.)

Solo uno (una, un, un’) e mille( che al plurale ha la forma -mila) non rispettano la regola.

Dammi un solo minuto, Mi compri una palla?   Vorrei mille baci.  A quel concerto c’erano ventimila persone.

Per stabilire se uno è un aggettivo o articolo indeterminativo bisogna prestare ben attenzione al suo significato:

  • se si fa riferimento alla quantità precisa: è aggettivo numerale: Ho comprato 6 mele è un melone.
  • se non si fa riferimento alla quantità precisa allora è articolo indeterminativo: Una bambina diventerà donna.

Il numero tre si scrive senza accento. Vogliono invece l’accento i suoi composti: ventitrè, trentatrè,…centotrè, ecc.

Milione e miliardo non sono aggettivi ma nomi, vanno uniti ad un numero e possiedono la forma plurale (due milioni, sette miliardi).

   
 

GLI AGGETTIVI NUMERALI ORDINALI

Gli aggettivi numerali ordinali indicano il posto di una persona, un animale o una cosa e concordano nel genere e nel numero con il nome a cui si riferiscono come primo, secondo decimo….

Ha attaccato il primo francobollo della seconda pagina.

Gli ordinali si possono scrivere anche usando i numeri romani: XV secolo, Vittorio Emanuele II

Spesso sono preceduti dall’articolo. Tra gli aggettivi numerali si considerano anche ultimo, penultimo, terzultimo,… e così via.

GLI AGGETTIVI NUMERALI MOLTIPLICATORI

Indicano quante volte una quantità è maggiore di un’altra come doppio, triplo..., si chiamano così perchè moltiplicano l’unità per un certo numero di volte: Ho fatto un lavoro quadruplo rispetto al tuo.

GLI AGGETTIVI NUMERALI FRAZIONARI

Indicano una frazione, cioè una parte di una frazione intera come mezzo, un terzo, un quinto, sei sedicesimi

Mi spetta un quarto dell’eredità.

GLI AGGETTIVI NUMERALI DISTRIBUTIVI

Indicano come sono distribuite numericamente persone, cose o animali nello spazio e nel tempo come a uno a uno, a tre per volta, uno ciascuno….

I bambini uscivano da scuola a tre per volta.

GLI AGGETTIVI NUMERALI COLLETTI

Indicano un insieme di cose o persone e sono in gran parte anche sostantivi come paio, coppia, trio, terno, decina, dozzina, centinaio, migliaio…

Ho comprato un paio di quaderni e una decina di fogli da disegno.

Vedi tabella dei numeri cardinali e ordinali

Vedi gli esercizi

 

Programma di grammatica prima media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi