Gli elementi e i composti

 

Sappiamo che con opportuni metodi di separazione, è possibile separare da un miscuglio una o più sostanze pure. Tali sostanze se sottoposte all’azione del calore, dell’elettricità, di altre sostanze chimiche, possono dar vita ad altre sostanze più semplici, oppure rimanere invariate. Tutto ciò perchè le sostanze formate da più componenti semplici sono dette composti, quelle che non si possono scomporre sono dette elementi.

L’elemento è quindi una sostanza pura che, attraverso metodi chimici o fisici, non può essere decomposta in sostanze più semplici.

Un composto, invece, è una sostanza pura che, attraverso metodi chimici o fisici, si decompone in due o più sostanze più semplici.Hanno una definizione ben definita e costante.

 

Proprio quest’ultima affermazione ci mostra la differenza tra composti e miscugli, infatti i secondi, a differenza dei composti hanno una composizione che può variare e quindi non è costante

In natura ci sono solo circa 100 elementi quindi i più numerosi sono i composti il cui numero supera i 10 milioni.

I composti sono formati da due o più elementi, per questo possono essere decomposti, ovviamente ciò richiede enormi quantità di energia, infatti per esempio l’acqua nelle normali condizioni ambientali non si trasforma in idrogeno ed ossigeno. Quindi l’acqua è definita una sostanza stabile perchè non è facilmente decomponibile, invece, una sostanza facilmente decomponibile è una sostanza instabile.

Vedi programma di chimica