I paesaggi

 

Molti paesaggi non sono più naturali, ma sono stati trasformati dagli uomini che hanno imparato a usare le risorse dell’ambiente. Poco alla volta, nel corso del tempo, hanno tagliato gli alberi, scavato per estrarre le pietre necessarie a costruire abitazioni, ponti, strade…

Il paesaggio agricolo

Per poter coltivare il terreno, l’uomo ha eliminato le piante selvatiche e i sassi, ha lavorato la terra con attrezzi o macchine agricole, ha costruito canali per irrigare i campi. Ha poi coltivato piante commestibili come cereali, legumi, ortaggi; ha piantato alberi da frutto e costruito strade.

In questo modo, il paesaggio naturale è stato trasformato in paesaggio agricolo. Fanno parte del paesaggio agricolo anche stalle, capannoni o recinti, dove vengono allevati gli animali.

   
 

Il paesaggio urbano

Nei luoghi più favorevoli alla vita, gli uomini hanno costruito nel tempo dei centri abitati: piccoli paesi dove vivono alcune centinaia di persone, cittadine di media grandezza o grandi città con milioni di abitanti.

La zona più antica della città è il centro storico: in esso si trovano edifici o monumenti del passato, come resti di mura, castelli….. Nel centro storico di solito sono situati anche i negozi più eleganti e gli edifici più importanti come il municipio, i teatri, i musei.

Intorno al centro sorgono i quartieri residenziali, con palazzi e condomini a più piani. I quartieri più lontani dal centro formano la periferia: in essa si trovano palazzi moderni, fabbriche, centri commerciali, centri sportivi.

Nelle città si trovano anche i servizi pubblici, cioè i servizi a disposizione di tutti i cittadini: ospedali, scuole, piscine, poste…

Le città offrono a un gran numero di persone abitazioni e posti di lavoro.

All’interno della città le persone possono spostarsi usando le vie di comunicazione di terra (strade, autostrade e ferrovie); acqua (fiumi navigabili, porti); aria (aeroporti).

Il paesaggio industriale

Prima dell’invenzione delle macchine tutti gli oggetti venivano costruiti a mano dagli artigiani.

Oggi la maggior parte delle cose che ci circondano, viene realizzata nelle industrie, dove tanti operai fabbricano un grande numero di prodotti per mezzo di macchinari.

Nel paesaggio possiamo osservare tralicci e ciminiere, perchè le industrie hanno bisogno di energia elettrica, gas o petrolio per far funzionare le macchine. Ogni oggetto viene fabbricato utilizzando materie prime (materiali che si ricavano dalla natura).

 

Programma geografia terza elementare

Se vuoi ascolta l’articolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi