Il regno dei funghi

 

I funghi non sono piante: infatti appartengono ad un altro regno, quello dei miceti. Non posseggono la clorofilla e sono organismi eterotrofi (significa che si nutrono di un altro organismo)

Si riproducono come le piante semplici  attraverso le spore, piccolissime cellule che cadendo sul terreno danno origine a nuovi organismi.

Un fungo è formato da:

  • Corpo fruttifero: parte esterna del fungo che serve alla riproduzione;
  • Cappello: parte superiore del fungo che può assumere forme diverse;
  • Gambo: parte allungata che sostiene il cappello;
  • Ife: filamenti che attraversano tutto il corpo del fungo e penetrano anche nel terreno;
  • Micelio: fitto intreccio di filamenti che forma il corpo del fungo, dei lieviti e delle muffe;
  • Lamelle: ripiegature sottili presenti sotto il cappello di alcuni funghi, che contengono le spore. In altri tipi di funghi, si possono trovare i tubuli, cavità all’interno delle quali ci sono le spore.
  • Spore: cellule necessarie per la riproduzione.

 

Le muffe

Le muffe sono così piccole che sembrano invisibili. Crescono ovunque: nel terreno, sulle piante vive e morte, sugli animali e persino sull’uomo. Sono formate da tante ife con molti corpi fruttiferi.

Molti di questi funghi vivono a spese di altre piante facendole morire e sono chiamati funghi parassiti.

Esistono però anche muffe utili all’uomo; per esempio il formaggio gorgonzola e prodotto sfruttando delle trasformazioni gradevoli prodotte dalle muffe.

Ma la più famosa è la muffa verde dalla quale viene estratta la penicillina, un antibiotico molto usato per curare le malattie infettive.

Oltre alle muffe sono molto diffusi altri funghi microscopici chiamati lieviti utili per far aumentare di volume gli impasti per pane, per pizza….

 

Programma scienze quarta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo