Il Trentino-Alto Adige

Il territorio e il clima

La regione ha due nomi perchè è formata da due zone distinte: a sud il Trentino, che prende il nome dal capoluogo Trento, a nord l’Alto Adige, così chiamato perchè si estende intorno al corso superiore del fiume Adige. “Sud Tirolo” è invece il nome tedesco dell’Alto Adige, che fino al 1918 ha fatto parte del territorio austriaco.

Il Trentino-Alto Adige è interamente montuoso comprende la cima più settentrionale d’Italia, la Vetta d’Italia, le Alpi Retiche e a est si possono ammirare i torrioni delle Dolomiti, che comprendono i massicci della Marmolada e del Catiniccio.

Il territorio è percorso da numerose valli costellate di piccoli laghi che sono circa 600: Carezza, Dobbiaco, Levico. L’unico tratto di pianura è rappresentato dalla valle dell’Adige, che attraversa l’intera regione; altri fiumi sono il Brenta e il Sarca.

La regione presenta il tipico clima alpino, con inverni rigidi ed estati fresche. In primavera soffia da nord un vento caldo e asciutto, il fohn.

Come si vive

Il Trentino-Alto Adige è una regione molto sviluppata, è al primo posto in Italia per il reddito pro capite.

A causa della conformazione montuosa il territorio non è molto abitato.

La regione è bilingue: in Trentino si parla l’italiano, in Alto Adige si parla il tedesco.

L’agricoltura è diffusa nelle valli, dove si producono soprattutto mele e uva. In montagna si pratica l’allevamento bovino, che fornisce burro e formaggi. Dall’allevamento dei suini si ottiene lo speck.

La regione è ricca di boschi, sfruttati per il legname. Una delle maggiori risorse è l’acqua, utilizzata per la produzione di energia idroelettrica. Sviluppata sono anche le segherie, i mobilifici e stabilimenti per la produzione di alluminio e di gomma.

L’attività principale è il turismo: Madonna di Campiglio, Dobbiaco, Ortisei, le località della Val Gardena… sono stazioni di villeggiatura sia invernali sia estive, che offrono numerose attrezzature albeghiere e sciistiche.

La regione ha una buona rete di vie di comunicazione; il Passo del Brennero offre il collegamento autostradale con l’Austria.

 
 

Le province del Trentino-Alto Adige

Trento, di origine romana, sorge sulla riva sinistra del fiume Adige. Nel Medio Evo fu sede di un principato vescovile e a quel periodo appartengono numerosi monumenti, come il castello di Buonconsiglio che fu residenza dei vescovi, il Duomo e la Basilica di Santa Maria Maggiore. La città è sede di università, ha numerosi musei e vi si svolgono numerose manifestazioni culturali.

Bolzano si trova tra le valli dell’Adige e dell’Isarco. Conserva numerosi monumenti medioevali, tra cui il Duomo, ed è sede ogni due anni del consiglio regionale, in alternanza con Trento. Nella sua provincia si parlano l’italiano e il tedesco, lingue studiate entrambe nelle scuole.

Regione a statuto speciali

Confini: a ovest Lombardia e Svizzera, a nord  Austria, a est Austria e Veneto, a sud Veneto e Lombardia

Superficie: 13 607 km²

Popolazione: 994 703 abitanti

Densità: 73 abitanti per km²

Capoluogo: Trento

Province: Bolzano, Trento

 

Programma geografia quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi