L’agricoltura e l’allevamento nel Neolitico

 

Vediamo come si svilupparono l’agricoltura e l’allevamento nel Neolitico.

L’ agricoltura

L’agricoltura si sviluppò prima nelle zone fertili del Medio Oriente, poi si diffuse pian piano anche in Europa, in America e in Cina.

I prodotti più coltivati nel Neolitico furono i cereali (come frumento e orzo), i legumi ( come lenticchie e fave) e le piante da cui si ricavavano le fibre da tessere (cotone e lino).

L’allevamento

I primi animali allevati nel Neolitico furono le pecore e le capre poi maiali e vacche.

Le pecore venivano allevate perchè sono animali robusti e in grado di vivere sempre all’aperto da cui si ricava la lana, il latte e la carne.

 
 

Le mucche venivano allevate perchè forniscono latte e carne, il loro sterco viene usato per concimare i campi, inoltre, i buoi venivano usati per trainare l’aratro.

I maiali venivano allevati perchè forniscono carne che può essere consumata sia fresca, sia salata o affumicata quindi conservata per lungo tempo.

Gli asini venivano allevati perchè forniscono carne e latte, ma sono soprattutto degli animali da lavoro.

Quindi l’agricoltura e l’allevamento nel Neolitico furono le prime forme di economia che si svilupparono.

 

Programma storia terza elementare

Se vuoi ascolta questo articolo.