La divisione dei compiti nel Neolitico

 

La divisione dei compiti nel Neolitico

La popolazione dei villaggi aumentò tanto quindi, fu necessario suddividere i compiti e stabilire delle regole di vita.

I contadini si dedicavano all’agricoltura e all’allevamento;

Gli artigiani producevano oggetti;

I guerrieri difendevano la città dai nemici;

Il sacerdote si occupava della religione.

Per far rispettare meglio le regole di un villaggio fu necessario scegliere un capo a cui affidare il compito di prendere le decisioni più importanti. Con il passar del tempo i capi villaggi divennero re.

Alcuni villaggi del Neolitico molto popolati si ingrandirono fino a trasformarsi in città. Costruirono delle mura per difendersi dai nemici. Al centro della città c’era il palazzo del re e il tempio dove si svolgevano le cerimonie religiose.

Programma storia terza elementare

 Se vuoi ascolta questo articolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi