La famiglia e la scuola nell’antica Grecia

 

La famiglia

Nella civiltà greca l’uomo aveva nella famiglia, come nella società, un ruolo dominante. I matrimoni, come nella società,un ruolo dominante. I matrimoni erano sempre decisi dai padri. Le ragazze si sposavano a 15 anni, gli uomini a 30 anni. La maggior parte della vita della moglie dipendeva dalle decisioni del marito. Quando nascevano i bambini, il padre decideva se riconoscere il figlio come proprio o abbandonarlo.

Le donne greche non potevano istruirsi, dovevano dedicarsi solo ai lavori domestici e non potevano possedere un patrimonio personale perchè le loro proprietà venivano gestite dal marito. Nelle case più grandi, alcune stanze, chiamate gineceo, erano riservate solo alle mogli e alle schiave. Nelle famiglie benestanti, la padrona di casa allevava i figli, dirigeva gli schiavi e poteva uscire di casa solo per occasioni speciali, ma accompagnata da uno schiavo o dal marito.

Le donne più povere erano un po’ più libere poichè, non avendo schiavi, andavano loro al mercato o a far rifornimento d’acqua. Le mogli di mercanti o artigiani aiutavano il marito negli affari.

Nell’antica Grecia le donne non avevano il diritto di decidere nulla e non potevano occuparsi di politica. Solo alcune facevano le sacerdotesse. L’unica eccezione era rappresentata da Sparta, dove le cittadine svolgevano intensa attività sportiva, perchè si riteneva che donne forti avrebbero generato bambini sani e vigorosi.

   
 

La scuola

Nell’ antica Grecia la scuola era pagata dai genitori i quali mandavano il proprio figlio a lezione da un maestro. Iniziava a 7 anni e poteva durare anche sino a 18 anni e oltre, ma questo succedeva solo nelle famiglie benestanti.

A scuola imparavano la lettura, la scrittura, l’aritmetica, la musica e la recitazione a memoria di brani dei poemi più famosi: l’Iliade e l’Odissea. Poi, dai 15 anni, si studiavano anche materie più difficili come, per esempio, l’arte di parlare in pubblico.

I Greci pensavano che avere un corpo sano fosse importante quanto avere una mente istruita, per questo, oltre allo studio, una parte della giornata era dedicata alla ginnastica. Un’intensa attività fisica serviva anche a preparare i giovani a diventare dei bravi soldati.

 

Programma storia quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi