La meiosi

Le cellule si possono duplicare in due modi e passare i loro cromosomi alle cellule figlie:

  • per mitosi, utilizzata da cellule somatiche come quelle del fegato, muscoli, cervello ecc.;
  • per meiosi, utilizzata per produrre i gameti, cioè le cellule sessuali.

La differenza più eclatante tra le cellule che si riproducono per mitosi e quelle per meiosi sta nel numero di cromosomi: sono 46 cromosomi uguali a due a due nelle cellule somatiche, per questo si dicono diploidi, invece sono 23 cromosomi nelle cellule sessuali, per questo sono dette aploidi.

Nelle cellule somatiche ogni coppia di cromosomi, detti omologhi, sono uguali tra loro e determinano lo stesso carattere.

Invece, i cromosomi aploidi, cioè quelli sessuali, hanno la particolarità che la 23° coppia di cromosomi distingue l’uomo dalla donna, infatti, se è XY è un uomo, se è XX allora è una donna.

Anche i geni come gli alleli sono presenti in coppie, gli alleli, ma ogni allele di una coppia di cromosomi omologhi non deve contenere per forza la stessa informazione genetica.

La meiosi prevede delle fasi che sono:

  • profase della prima divisione meiotica, si forma il fuso mitotico fatto di fibre che sono tese tra i due poli della cellula;
  • metafase della prima divisione meiotica, i cromosomi omologhi si appaiono ; la membrana nucleare si frammenta e i cromosomi omologhi si dispongono lungo la linea equatoriale del fuso mitotico;
  • anafase della prima divisione meiotica, i cromosomi omologhi si separano e migrano verso i poli opposto della cellula;
  • telofase della prima divisione meiotica, il fuso scompare, i cromosomi diventano meno compatti. Si formano i due nuclei e la cellula si divide in due cellule figlie aploidi;
  • seconda divisione meiotica, attraverso una divisione simile alla mitosi, si formano quattro cellule aventi aventi ciascuna due cromosomi, la metà della cellula madre. L e quattro cellule aploidi sono i gameti.

Durante la meiosi, nello specifico durante la metafase, c’è un momento in cui i caratteri genetici si possono mescolare tale meccanismo si chiama crossing overn e quindi avviene uno scambio di frammenti di DNA quindi le cellule che si verranno a formare sono assortite in maniera casuale di geni del padre e geni della ,madre. Questo è il motivo per cui figli di una stessa coppia n on sono identici.

Vedi programma di scienze delle medie

Questo elemento è stato inserito in Senza categoria e taggato .