L’automobile

 

L’automobile è il veicolo di trasporto più diffuso nei Paesi occidentali. Essa è il simbolo del progresso tecnologico, ma anche una delle maggiori fonti d’inquinamento atmosferico, soprattutto in città.

L’automobile si divide in diverse categorie. Una prima classificazione può essere fatta in base ai segmenti di mercato che sono individuati dalle dimensioni e dalla cilindrata (ultracompatte, compatte, medie, lussuose ecc. invece, una seconda classificazione può essere fatta  in base alla carrozzeria e alla funzione dell’auto ( berlina, station-wagon, monovolume, citycar eec).

Vediamo com’è fatta un’automobile

Sterzo, le ruote anteriori ruotano consentendo all’auto di percorrere le curve grazie al moto impresso dal guidatore al volante.

Iniezione elettronica, sostituisce il vecchio carburatore e serve a gestire la miscela di aria e benzina che arriva ai cilindri. E’ gestita dalla centralina.

Radiatore, l’impianto di raffreddamento gestisce liquidi che circolano nelle intercapedini del motore per impedirne il surriscaldamento. Il radiatore è il cuore del sistema di raffreddamento.

Coppa dell’olio, posta sotto il blocco motore, contiene l’olio che lubrifica gli organi in movimento del motore.

Motore, normalmente alimentato a benzina o a gasolio, è il cuore dell’auto. Il moto generato dal motore si trasferisce alle ruote attraverso gli organi di trasmissione, come il cambio e il differenziale. Il motore può essere diesel o a benzina.

L’impianto frenante, è composto da un circuito idraulico riempito di olio e dai freni, che possono essere a disco o a tamburo.

Cambio, la scatola del cambio è un sistema d’ingranaggi che consente di variare il rapporto tra la velocità dell’albero motore e quella delle ruote motrici.

Catalizzatore, è costituito da grossi filtri che servono per rendere minima la dispersione nell’ambiente di sostanze nocive.

 

L’albero di trasmissione, la maggior parte delle auto ha la trasmissione sulle ruote anteriori, esso collega l’albero del cambio al differenziale posteriore.

Differenziale, quando la macchina affronta una curva, le ruote girano a velocità diverse e questa velocità è ripartita meccanicamente sui due assi dal differenziale.

Marmitta, la duplice funzione di espellere i gas di scarico e di attutire il rumore del motore è affidata alla marmitta, alla quale sono associati i catalizzatori.

Le ruote, sono composte dal cerchione e dal pneumatico.

Ammortizzatori, le asperità del terreno vengono assorbite dagli ammortizzatori.

L‘accensione dell’auto per i motori a benzina per avvenire è necessario produrre all’interno della camera a scoppio una scintilla, che infiammi la miscela aria-benzina. La corrente elettrica necessaria è fornita da una batteria, girando la chiave di accensione la corrente viene inviata in una bobina, a questo punto la corrente è avviata allo spinterogeno o ad una centralina elettronica, che la distribuisce alle candele dei cilindri.

Oggi la scienza e la tecnologia fa sempre nuove scoperte ed invenzioni in modo da ridurre l’inquinamento. Infatti oggi esistono i veicoli elettrici sia privati che pubblici. L’auto elettrica è un’automobile con motore elettrico che utilizza l’energia ricavata da un sistema di batterie elettriche.

Ormai esistono anche le auto ibride dotate di doppio motore, uno tradizionale e uno elettrico. Il motore elettrico va a basse velocità tipiche del traffico urbano, mentre il motore a scoppio si attiva quando si raggiungono velocità più alte.

Tantissimi passi avanti si sono fatti anche nel campo della sicurezza. Essa si distingue in sicurezza passiva (insieme dei sistemi che servono a limitare i danni ai passeggeri in caso d’incidente, e sicurezza attiva (insieme di dispositivi che servono a prevenire un eventuale incidente.

La sicurezza passiva comprende: cinture di sicurezza, airbag, paraurti ad assorbimento d’urto ecc.

La sicurezza attiva comprende: controllo elettronico della stabilità, sistemi di controllo della trazione, l’ABS (antibloccaggio che non fa slittare durante la frenats ) ecc.

Se vuoi ascolta l’articolo

 

Programma tecnologia medie