Le pianure italiane

Le pianure sono vaste distese di territorio che si riconoscono per la mancanza di rilievi. In Italia occupano solo un quarto del territorio. I terreni pianeggianti sono i più adatti all’agricoltura e agli insediamenti umani. Le pianure italiane hanno origini diverse. Vediamo quali:

  • Pianure alluvionali → si sono formate grazie all’azione continua di erosione, trasporto e deposito dei fiumi. Sono di origine alluvionale la Pianura Padana (la più estesa d’Italia), il Valdarno, la Maremma, l’agro Pontino, il Campidano e la Piana di Metaponto.
  • Pianure di sollevamento → hanno avuto origine da spinte provenienti dalla profondità della Terra, che hanno fatto emergere il fondale marino, in seguito ricoperto da materiale alluvionale. Un esempio è il Tavoliere.
  • Pianure vulcaniche → devono la loro formazione al materiale eruttato dai vulcani, che poi è stato trasportato dalle acque e si è accumulato in conche, riempiendole. Le principali sono: la pianura Campana, circostante al Vesuvio, e in parte anche la piana di Catania, ai piedi dell’Etna.

Flora e fauna

La pianura è stata sempre abitata dall’uomo. Di conseguenza l’ambiente non è più quello originario, costituito da boschi, prati e zone paludose popolate da animali selvatici (lepri, volpi, cinghiali..), ma è stato profondamente modificato.

La Pianura Padana

La Pianura Padana è stata formata dal fiume Po (da cuio prende il nome) e dai suoi affluenti. Si estende tra l’arco delle Alpi, gli Appennini e l’Adriatico. Essa è di natura alluvionale.

Fino a mille anni fa aveva un aspetto selvaggio: era ricoperta da una fitta foresta di alberi intervallati da stagni e paludi. Le uniche zone disboscate, coltivate e abitate si trovavano in prossimità del Po.

Non c’erano quasi strade. Nel corso dei secoli, gli uomini hanno modificato quest’ambiente. Nell‘alta pianura i terreni si prestano solo alle coltivazioni di viti e alberi da frutto. Sono invece adatti ad insediamenti, sia abitativi sia industriali. Qui sorgono grandi città, come Milano, e molti paesi. Prosperano anche i commerci, grazie alla fitta rete di strade, autostrade, ferrovie e alla presenza di aeroporti.

La bassa pianura è una distesa di campi di cereali e foraggio, attraversata da fiumi e canali. Ogni tanto s’incontra una cascina: è un’antica costruzione rurale ristrutturata per essere una moderna azienda agricola.

Programma geografia quarta elementare

Scarica il file se vuoi ascoltare l’articolo.