L’origine dell’universo

L’ipotesi più probabile elaborata dagli astronomi sulla formazione dei pianeti è quella che l’universo si sia formato quando circa 14 miliardi di anni fa si verificò una grande esplosione iniziale chiamata Bing Bang.

Durante questa esplosione un’enorme quantità di energia e di materia si disperse in tutte le direzioni in un movimento di espansione che continua ancora oggi. In vari punti dell’universo la materia si raggruppò e, a causa di enormi pressioni, si innescarono delle reazioni nucleari. La forza e l’energia sprigionata diedero vita alle stelle e alle galassie.

Il Sistema Solare sembra abbia avuto origine circa 4,5 miliardi di anni fa. All’inizio vi era solo una densa nube di gas e polvere chiamata nebulosa solare. Poi nel corso di milioni di anni si trasformò in un disco piatto che ruotava. Al suo centro vi era una zona densa e calda, questa zona pian piano divenne il Sole, dalla materia che gli ruotava intorno si formarono i nove pianeti del Sistema Solare, tra cui la terra.

L’universo è così grande che gli astronomi hanno dovuto inventare una nuova unità di misura: l’annoluce.

1 anno luce corrisponde alla distanza percorsa dalla luce in un anno: poichè la luce percorre 300 000 km in 1 secondo, è circa 9 500 miliardi di chilometri.

Programma scienze quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo .