Nigeria

 

La Nigeria confina a est con il Camerun, a nord-est con il Ciad, a nord con il Niger, a ovest con il Benin e si affaccia a sud sul il Golfo di Guinea che fa parte dell’Oceano Atlantico.

Il territorio nigeriano è un altopiano ondulato che è diviso in tre parti dai fiumi Niger e Benue che ad un certo punto si uniscono a sud del Paese. Questi due fiumi hanno la particolarità che unendosi formano la lettera Y; essi sono in gran parte navigabili e hanno portate d’acqua abbondanti.

A nord-est si estende il bacino endoreico (cioè senza emissari) che contiene al centro il lago Ciad.

Il Paese non è molto montuoso quindi ricordiamo solo il Monte Dimlang che è la cima più alta.

Il clima è caratterizzato da lunghe estati piovose e inverni caldi e asciutti. Per quanto riguarda il paesaggio abbiamo la costa ricoperta dalla foresta pluviale, invece verso l’interno prevale la savana e il deserto.

La Nigeria è lo stato più popolato dell’Africa, la densità della popolazione è superiore a quella degli altri stati africani ed è maggiore soprattutto nella parte meridionale del Paese dove ci sono le grandi città, ciascuna con una propria lingua e una propria cultura. La popolazione è composta da circa 200 etnie ma sono quattro quelle che raggruppano la maggior parte della popolazione e sono: gli yoruba, gli ibo, gli haussa e i fulani seminomadi.

La lingua ufficiale è l’inglese ma ovviamente a causa delle tante etnie presenti si parlano circa 200 dialetti diversi.

Per quanto riguarda la religione a nord prevale l‘islam, mentre a sud il cristianesimo

Abuja è la nuova capitale amministrativa, costruita ex novo al centro del Paese; la città più popolosa è Lagos, uno dei porti principali dell’Africa che affaccia sul golfo di Guinea, era la capitale ai tempi del colonialismo.

 
 

La forma di governo della Nigeria è una Repubblica federale.

Il 90% dell’economia della Nigeria proviene dalla vendita di petrolio e gas naturale alle compagnie petrolifere straniere. Essa è il primo produttore di petrolio dell’Africa. Inoltre, anche l’agricoltura è abbastanza importante , infatti la Nigeria è il primo produttore di manioca ed ai primi poti per la produzione di miglio, sorgo, olio i palma, cacao e arachidi, non da meno è la produzione di cotone e legname.

Sicuramente la particolarità della Nigeria è che ci sono zone come il Biafra, che si trova a sud ed è una delle zone più povere del pianeta, invece le aree metropolitane conoscono un crescente benessere.

Grazie alle entrate dovute al petrolio l’industria è in continuo sviluppo, le industrie più sviluppate sono gli zuccherifici ed oleifici, l’industria tessile ed automobilistica. Anche il terziario è abbastanza sviluppato.

 

Programma geografia terza media