Venere

 

Vediamo quali sono i pianeti del Sistema Solare, partendo da quello più vicino a quello più lontano.

I pianeti sono: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

Mercurio, Venere, Terra e Marte vengono detti pianeti terrestri, perchè appunto hanno caratteristiche simili a quelle della Terra.

Giove, Saturno, Urano e Nettuno sono detti giganti gassosi.

MERCURIO

Mercurio è il pianeta più piccolo del Sistema Solare ed è anche il più vicino al Sole, infatti il suo moto di rivoluzione intorno al Sole dura solo 88 giorni. Inoltre compie una lenta rotazione sul proprio asse.

Non ha atmosfera ed acqua allo stato liquido. La sua superficie è ricca di crateri.

Ha un nucleo ricco di materiali densi.

A causa della mancanza di atmosfera, Mercurio presenta un’elevata escursione termica, infatti può raggiungere i 400°C nella parte esposta al Sole, ma può scendere a -170°C nella parte in ombra.

VENERE

Venere è un po’ più piccolo della Terra, è il pianeta più luminoso.

Presenta un’atmosfera, formata soprattutto da anidride carbonica, molto più densa di quella della Terra. L’elevata concentrazione di anidride carbonica provoca un effetto serra che impedisce al calore di disperdersi. Questo è il motivo per cui la temperatura superficiale è molto alta, raggiunge anche i 450°C.

La parte più alta dell’atmosfera di Venere è formata da una coltre molto spessa di nubi di acido solforico che sono agitate da forti venti.

La presenza di queste nubi non permette di osservare bene la sua superficie solida.

Per lungo tempo, questo pianeta, è stato considerato il pianeta gemello della Terra.

Venera ha un periodo orbitale di 225 giorni, mentre ruota su se stessa in 243 giorni.

La Terra verrà approfondita in un altro articolo.

 

MARTE

Marte è chiamato il pianeta rosso a causa della polvere rossa che ricopre la sua superficie.

Questo pianeta da sempre ha suscitato interesse da parte degli scienziati per la possibile presenza di vita. Infatti sulla sua superficie si trovano canyon che probabilmente sono stati scavati dall’acqua nel passato.

Oggi l’acqua, insieme all’anidride carbonica, si trova allo stato solido nelle calotte polari che si trovano ai poli.

Sulla sua superficie troviamo deserti, montagne, vulcani come il monte Olympus che non è più attivo.

Su Marte esistono le stagioni come sulla Terra, ciò a causa dell’inclinazione dell’asse di rotazione. La temperatura media è do -50°C. Inoltre ha un’atmosfera molto rarefatta.

Attorno al pianeta orbitano i satelliti Phobos e Deimos.

GIOVE

Giove è il pianeta più grande del Sistema Solare. Nonostante sia molto distante lo si può vedere bene nel cielo notturno.

Possiede un’atmosfera molto spessa, formata da idrogeno. Al di sotto c’è quasi sicuramente idrogeno liquido e un piccolo nucleo roccioso.

E’ formata da bande colorate chiare e scure, dovute al movimento dei gas provocato dalla sua rotazione. Particolare è la presenza di una Grande Macchia rossa che è un enorme uragano.

Possiede circa 60 satelliti e un sottile sistema di anelli. I 4 satelliti più grandi sono: Io, Europa, Ganimede e Callisto.

Compie una rivoluzione intorno al Sole in poco meno di 12 anni terrestri e ruota su se stessa in 10 ore.

SATURNO

Saturno è poco più piccolo di Giove e ruota su se stesso ad altissima velocità, invece il suo periodo di rotazione attorno al Sole è di 30 anni.

La sua particolarità sta nella presenza di anelli concentrici che lo circondano. Essi sono formati da polveri e frammenti. Inoltre, presenta anche molti satelliti.

Ha una densità media molto bassa, potrebbe galleggiare sull’acqua.

URANO

Urano , anch’esso è molto grande ed ha la particolarità di ruotare intorno a un asse quasi parallelo al suo piano orbitale, invece di essere quasi perpendicolare come gli altri pianeti. Si può dire che è come se ruotasse su di un fianco, probabilmente ciò è stato dovuto a una collisione con un altro pianeta.

Quindi volge al Sole, alternativamente un polo e poi l’altro.

Impiega 84 anni terrestri a coprire un giro intorno al Sole. Inoltre è un pianeta freddissimo a causa dell’enorme distanza che lo separa dal Sole.

La sua atmosfera è molto spessa e formata da idrogeno, elio e metano, proprio quest’ultimo gas gli conferisce un colore azzurro. Gli stato sottostanti sono liquidi con un nucleo roccioso.

Attorno a Urano orbitano molti satelliti e un sistema di anelli planetari.

NETTUNO

Nettuno è il pianeta più distante dal Sole. La sua superficie per questo è molto fredda, e raggiunge anche i -200 °C.

Impiega circa 165 per svolgere la sua rivoluzione intorno al Sole. Anche la sua atmosfera, come quella di Urano è ricca di metano che gli conferisce un colore azzurro.

E’ soggetta a vortici e cicloni e a venti che raggiungono i 1000 km\h.

Anche Nettuno ha un sistema di anelli planetari e diversi anelli.

 

Programma di scienze della Terra per le superiori