Asia paesaggio e clima

 

In Asia sono presenti diversi climi che dipendono sia dalle diverse latitudini che dalla distanza dal mare, dalla presenza di depressioni e di molte catene montuose.

  • A nord troviamo un clima subpolare con inverni lunghi (con temperature che possono arrivare a -40°C) e rigidi ed estati brevi e fresche con scarse precipitazioni, prevale la tundra.
  • Sotto il Circolo Polare, il clima diviene continentale freddo e prevale la taiga cioè la grande foresta siberiana. Gli inveri sono sempre molto freddi e nevosi e le estati più lunghe e più calde.
  • Nella zona centrale il clima è di tipo continentale con scarse precipitazioni quindi particolarmente arido con inverni freddi ed estati calde e torride quindi gli ambienti naturali sono i deserti e le steppe. I deserti più importanti in questa zona sono quello di Gobi (stepposo che permette la sopravvivenza di varie specie animali) e di Taklimakan, segue però per estensione quello del Nafud e del Rub’ al-Khali che occupano tutta la penisola araba e sono sabbiosi.
  • Nella regione meridionale troviamo un clima tropicale caldo-umido soggetto all’azione dei monsoni . Sono presenti due stagioni distinte. La vegetazione comprende la savana, la giungla e la foresta pluviale.
  • Lungo le coste del Mediterraneo il clima è temperato, con inverni miti e piovosi ed estati calde ed asciutte. La vegetazione è costituita da foreste di latifoglie.

 

Programma geografia terza media