Fiumi e laghi

 

Fiumi e laghi

Le acque dolci costituiscono solo il 3% dell’idrosfera, cioè delle acque presenti sulla Terra. Esse sono presenti soprattutto nei ghiacciai e nelle falde acquifere che poichè spesso si trovano ad enormi profondità sono impossibili da raggiungere.

La parte che l’uomo può usare perchè è accessibile è quella che si trova in superficie sotto forma di fiumi e laghi.

Sulla Terra i fiumi e i laghi non sono distribuiti in modo uniforme, infatti ci sono delle zone dove non ci sono fiumi e sono dette regioni areiche, le zone dove sono presenti i corsi d’acqua sono dette endoreiche ma qui le acque non  raggiungono il mare, infine le zone dove ci sono i fiumi che raggiungono anche il mare sono dette regioni esoreiche; in queste zone sono presenti i fiumi più lunghi e ricchi d’acqua.

I quattro fiumi più lunghi della Terra raggiungono i 6000 km e sono: il Nilo (Africa), il Rio delle Amazzoni (Sud America), il Mississipi (Nord America), e il Chang Jang (Asia).

Nelle depressioni della superficie terrestre si formano i laghi che sono alimentati dai fiumi, dalle precipitazioni e dalle sorgenti sotterranee. La loro dimensione può variare tantissimo; il lago più grande della Terra è il Mar Caspio, è un lago salato alimentato da immissari ma senza emissari e si trova tra l’Europa orientale e l’Asia Occidentale. Al secondo posto c’è il lago Superiore (Nord America), infine al terzo posto c’è il lago Vittoria (Africa).

Le acque sono spesso inquinate a causa delle attività dell’uomo come gli scarichi industriali, i rifiuti delle città, le sostanze chimiche usate nell’agricoltura ecc.

 

Programma di geografia terza media