*** In questi giorni potrebbe capitare che riscontriate qualche disservizio, stiamo aggiornando il sito. Ma torneremo più forti di prima ***

La comunicazione

La comunicazione

Saper comunicare è importantissimo nella vita, ma non è sempre facile come sembra.

La comunicazione può essere verbale, fatta di parole dette o scritte, e la comunicazione non verbale, che utilizza mezzi diversi dalle parole come il suono, i gesti etc….

LA COMUNICAZIONE VERBALE

Nella comunicazione verbale entrano in gioco vari elementi:

  • una persona che parla per comunicare qualcosa → EMITTENTE
  • Una persona che ascolta ciò che viene comunicato → DESTINATARIO
  • Ciò che viene comunicato →MESSAGGIO
  • Un sistema di segni conosciuto sia dall’emittente che dal destinatario (come per esempio la lingua italiana) → CODICE
  • Il mezzo attraverso cui passa il messaggio (per esempio il telefono) → CANALE

Se viene a mancare uno di questi elementi, la comunicazione non avviene.

Qualsiasi messaggio verbale per essere comprensibile, deve essere inserito in un contesto, cioè deve avere una serie di informazioni, che aiutano a capire la situazione in cui avviene la comunicazione.

Per esempio la parola pesca a seconda del contesto ha un significato diverso.

Mi piace la pesca perchè è dolce. → il frutto

Oggi la pesca è stata abbondante. → lo sport

Anche il modo in cui ci si rivolge ad una persona cambia in base al contesto.

Per esempio se l’emittente si rivolge a una persona non pari a lui, per esempio un alunno che parla con la propria insegnante, userà un registro linguistico formale, cioè un linguaggio corretto e non confidenziale.

Lo stesso alunno se si rivolge ad un proprio compagno di classe, userà un registro linguistico informale, cioè un linguaggio spontaneo e familiare.

   
 

IL CODICE LINGUISTICO

Nella comunicazione verbale usiamo le parole, queste sono fatte di un insieme di segni: le lettere dell’alfabeto.

Con le lettere dell’alfabeto, variamente combinate, si possono scrivere un’infinità di parole e con le parole innumerevoli frasi.

Per comunicare, però, non basta conoscere le parole, bisogna saperle ccombinare correttamente, in modo che abbiano un significato e trasmettano un messaggio.

Attraverso la grammatica ci si può impadronire delle regole per imparare a capire e a usare correttamente il linguistico verbale orale e scritto

Per esempio vediamo quali sono i canali usati per trasmettere questi messaggi.

  • Qui Bagdad, vi parla Mimosa Martini. → televisione
  • Guarda le mie scarpe. Ti piacciono? → aria
  • Caro amico, ti scrivo da Londra. → lettera
  • Al bagno Italia si è smarrito un bambino. → altoparlante
  • Se vieni a trovarmi ti preparo la torta. → telefono

Vediamo due esempi per individuare i vari elementi della comunicazione di un messaggio.

1) Pronto! Venga subito, per favore. Sono sola in casa, la mamma è uscita, il rubinetto della vasca perde r la casa si sta allagando.

Emittente: bambina

Destinatario: idraulico

Codice : lingua italiana con un registro linguistico formale

Canale: telefono

2) Dear Tommy, how are you? Write me soon. A big kiss. Mark.

Emittente: Mark

Destinatario: Tommy

Codice : lingua inglese con un registro linguistico informale

Canale:lettera

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi