*** In questi giorni potrebbe capitare che riscontriate qualche disservizio, stiamo aggiornando il sito. Ma torneremo più forti di prima ***

La Finlandia

 

La Finlandia è un territorio prevalentemente pianeggiante e confina a nord con la Norvegia, a est con la Federazione Russa, a ovest con la Svezia; si affaccia sul golfo di Finlandia a sud, sul mar Baltico a sud-ovest e a ovest sul golfo di Botnia.

Un terzo del suo territorio si estende al di sopra del Circolo Polare Artico, per questo motivo nella parte più settentrionale del paese, le notti bianche, cioè quelle in cui il Sole non tramonta mai, durano circa dieci settimane in estate, invece in inverno, nella stessa zona il Sole non supera l’orizzonte per circa 8 settimane.

Il clima della Finlandia è continentale freddo. Gli inverno sono rigidi nell’area settentrionale dove si raggiungono temperature di -14 °C, quindi bracci di mare, fiumi e laghi restano ghiacciati per circa 8 mesi all’anno. Le regioni centrali e meridionali risentono dell’influsso mitigatore dei venti di sud-ovest.

La Finlandia è caratterizzata dalla presenza di numerosi laghi di origine glaciale, circa 50 000 . Essi sono raggruppati in un territorio che prende il nome di Ripiano dei Laghi. In Lapponia si trova il grande Lago Inari, completamente gelato in inverno.

I fiumi più imponenti scorrono attraverso la Lapponia, i più importanti sono il Torne, che si trova al confine con la Svezia, il Kemo e l’Oulu.

Le coste, basse e frastagliate sono fronteggiate a sud da migliaia di isolette. L’arcipelago più grande è quello di Aland.

La Finlandia presenta una bassa densità di popolazione che si concentra prevalentemente nella parte meridionale del paese, e più precisamente nella zona costiera.

L’origine del popolo finlandese ha inizio nel I secolo quando gruppi di finni, popolo proveniente dalle regioni russe del Volga, si stabilirono in questo territorio sulle rive dei laghi e dei fiumi, che allora era abitato dai lapponi. In seguito fu annessa alla Svezia e per molto tempo è stata contesa tra quest’ultima e la Russia.

La Finlandia è diventata indipendente dopo la rivoluzione russa del 1917. Essa ora è una repubblica il cui presidente viene eletto ogni sei anni a suffragio universale. nel 1995 è divenuto membro dell’Unione europea e successivamente ha adottato l’euro come moneta.

Vi è anche una minoranza di sami che vive nell’estremo Nord.

 

Le lingue ufficiali sono il finnico, parlato dalla maggioranza della popolazione e lo svedese. Vi sono piccole zone di confine dove si parla anche il russo.

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana protestante.

Per quanto riguarda l’economia l’agricoltura si concentra soprattutto nelle regioni meridionali , i prodotti che si ottengono sono principalmente patate, barbabietole da zucchero e orzo. Importante è l’allevamento delle renne.

Sviluppato è il settore dell’esportazione del legname, la pesca che avviene sia nel mar Baltico (aringhe) che nelle acque interne (salmone e trote).

Negli ultimi anni le industri sono avanzate tantissimo dal punto di vista tecnologico soprattutto nel settore delle telecomunicazioni e informatico (Nokia). Accanto ai settori avanzati vi sono quelli tradizionali del legno, della meccanica e dei cantieri navali.

I Finlandesi sono molto attenti all’ambiente.

La capitale è Helsinki, situata su una piccola penisola circondata da isolotti, essa è una città molto estesa con strade ampie e molti parchi. Qui ha sede il porto principale sul mar Baltico.

Tampere, nella regione interna dei laghi, è la seconda città più popolata del paese;

Turku, affacciate sulle coste meridionali, in passato era lei la capitale , oggi possiede il secondo porto più importante del paese e un’antica università;

Oulu, fu fondata nel Medioevo come baluardo militare contro i russi.

 

Programma di geografia seconda media