La Grecia

 

La Grecia confina a nord con Albania, Macedonia del Nord e Bulgaria, a nord est con la Turchia; inoltre è bagnata dal Mar Egeo a est e a sud , dal Mar di Creta a sud, mentre il versante occidentale è bagnato dal Mar Ionio.

Essa si trova all’estremità meridionale della penisola balcanica. Ha una costa di circa 3000 isole.

Il territorio è in gran parte montuoso e i monti più elevati sono la Catena del Pindo, i Monti Rodopi, il Parnaso e il Monte Olimpo che è il più alto di tutti per questo si diceva fosse abitato dagli dei.

Le montagne proseguono poi nelle isole dell’Egeo e dello Ionio.

La parte continentale della Grecia comprende: a nord la Tracia e la Macedonia che sono le regioni più pianeggianti; al centro separati dalla Catena del  Pindo ci sono la Tessaglia e l’Epiro; a sud l’Attica unita attraverso all’ istmo di Corinto alla penisola del Peloponneso che ha la forma di una mano , divenuta un’isola nel 1893 con il taglio dell’istmo.

Le coste sono per lo più alte, rocciose e frastagliate, solo quelle della Tracia sono basse e paludose.

I fiumi hanno un corso breve e per la maggioranza sono a carattere torrentizio, essi sono l’Evros, l’Axios e l’Aliacmone che sfociano nel Golfo di Salonicco. Invece nello Ionio sfociano l’Acheloo, l’Afeo e l’Eurota.

I laghi sono poco estesi e i principali sono il Triconide, il Volvi e il Vigortide.

Le isole come detto sono moltissime, nello Ionio si trovano le isole Ionie, tra cui Cefalonia e Corfù. Le isole che si trovano nel Mar Egeo per la maggior parte sono raccolte negli arcipelaghi delle Sporadi e delle Cicladi e del Dodecaneso. Più a sud si trova l’isola di Creta la più grande tra le isole greche e la quinta del Mediterraneo per estensione.

Il clima è assai diversificato perché a nord del paese subisce gli influssi continentali dei Balcani, invece le zone costiere hanno un clima di tipo mediterraneo, quindi con inverni miti ed estati calde e secche.

La civiltà greca nell’antichità ha influito moltissimo sulle regioni del mediterraneo, diventando un punto di riferimento economico, politico e culturale.

Nel II secolo a.C. fu conquistata dai romani assorbendo la loro cultura. In seguito divenne il centro dell’Impero bizantino e poi nel XV secolo fu sottoposta al dominio turco, raggiungendo l’indipendenza solo nel 1830.

In seguito durante la Seconda guerra mondiale fu assoggettata dalle truppe italo-tedesche. Tra il 1945 e il 1949 fu teatro di una sanguinosa guerra civile, invece nel 1967 fu sede di un colpo di stato che diede vita al regime dei colonnelli.

Nel 1975 fu proclamata la repubblica, nel 1981 è divenuta membro dell’Unione europea e nel 2001 ha adottato l’euro come moneta.

 

Attualmente il paese è diviso in 13 regioni amministrative.

La storia della Grecia è molto importante perché essa viene considerata la culla della civiltà europea, infatti i suoi studiosi hanno dato un grande contributo alla medicina, alla filosofia, alla matematica e all’astronomia. Inoltre le città-stato della Grecia sono state le prime ad adottare forme di governo democratiche.

La popolazione è costituita quasi interamente da greci con piccole minoranze di albanesi. La religione più praticata è quella cristiano ortodossa.

L’economia della Grecia non è molto forte, anche perché è rimasta un Paese prevalentemente agricolo anche a causa di un territorio con scarsa presenza di risorse naturali.

Quando però è entrata a far parte dell’Ue l’economia ha subito una trasformazione in positivo che ha avuto una battuta d’arresto, più degli altri paesi, con la crisi economica del 2008-09. Il debito pubblico, inflazione e disoccupazione sono aumentati considerevolmente. Problemi che poi si sono portati fino ad oggi.

L’agricoltura occupa una grande percentuale della forza lavoro e si coltivano: grano, vite, ulivo, agrumi, uva passa di cui è il primo produttore al mondo. Fra le colture industriali abbiamo il tabacco e il cotone. Caratteristica del paese è l’apicoltura.

Il settore industriale non è molto sviluppato, i comparti principali sono quello agroalimentari , chimico, metallurgico ecc. Essa è concentrata intorno a tre città : Atene, Salonicco e Patrasso.

Il settore che è più sviluppato, sicuramente è quello turistico grazie al mare, i paesaggi e i tanti siti archeologici.

La capitale è Atene, che con i sobborghi e il porto di Pireo raccoglie circa un terzo di tutti gli abitanti della Grecia. Essa è una piccola pianura costiera dell’Attica e nel suo centro si trova la collina dell’Acropoli. La città è il centro politico, amministrativo e finanziario della Grecia.

Seconda città per importanza è Salonicco, capoluogo della Macedonia, è il secondo porto del Paese.

Infine c’è Patrasso che è un importante porto commerciale.

 

Programma di geografia seconda media