La ionizzazione dell’acqua

L’acqua è il solvente più presente in natura, è una sostanza anfiprotica, cioè può comportarsi sia da acido che da base, a seconda della specie con cui reagisce, per considerare la ionizzazione dell’acqua consideriamo l’acqua pura.

L’acqua distillata che poi è l’acqua pura è un cattivo conduttore di elettricità perchè contiene pochissimi ioni liberi che derivano dalla sua ionizzazione. Infatti quando due molecole di acqua si incontrano accade che si formano uno ione idronio e uno ione idrossido. Accade che:

{H_{2}}O_{{(l)}}{H_{2}}O_{{(l)}} \rightleftharpoons {H_{3}}O^{+}_{{aq}} + {OH_{aq}}^{-} reazione di autoionizzazione cioè la ionizzazione dell’acqua

A questo punto se consideriamo la costante di equilibrio, l’acqua pura non compare nell’equazione, quindi otterremo:

k_{{w}} = \left [  H^{+} \right ] • \left [OH^{-} \right ]                k_{{w}} viene chiamata prodotto ionico dell’acqua

Tale costante varia con il variare della temperatura, aumentando cresce la concentrazione dei prodotti e quindi aumenta il valore della costante.

Si dice che una soluzione è neutra quando la concentrazione degli ioni \left [  H^{+} \right ]\left [OH^{-} \right ].

Se \left [  H^{+} \right ]>\left [OH^{-} \right ] la soluzione si dice acida

Se \left [  H^{+} \right ]<\left [OH^{-} \right ] la soluzione si dice basica

Le due concentrazioni sono inversamente proporzionali, al crescere di una cresce anche l’altra.

Vedi programma di chimica