La religione degli antichi romani

 

Nel corso del tempo, le credenze religiose dei Romani subirono molti cambiamenti.

Durante la monarchia e nei primi tempi della repubblica, la religione era legata ad elementi naturali: erano considerate divinità le fonti d’acqua, la terra , il bosco, gli alberi, gli animali.

Venivano inoltre adorate alcune divinità familiari: i Lari, cioè gli spiriti degli antenati, e i Penati, protettori della casa e della famiglia. Ogni casa aveva un altare per il culto domestico.

In seguito alle conquiste e ai contatti con altre genti, a Roma si cominciarono a venerare nuovi dei. I Romani, infatti, non imponevano la propria religione alle popolazioni conquistate, anzi spesso accoglievano divinità straniere come proprie. In particolare vennero attratti dalla religione greca e fecero propri, cambiandone semplicemente il nome, tutti gli dei di questa civiltà.

 

  • Giove corrispondeva a Zeus ed era il padre di tutti gli dei;
  • Giunone corrispondeva ad Hera che era la moglie di Giove e dea dei matrimoni;
  • Marte corrispondeva ad Ares ed era il dio della guerra;
  • Minerva corrispondeva ad Atena ed era la dea della sapienza;
  • Venere corrispondeva ad Afrodite ed era la dea dell’amore;
  • Nettuno corrispondeva a Poseidone ed era il dio del mare;
  • Diana corrispondeva ad Artemide ed era la dea della caccia;
  • Vulcano corrispondeva ad Efesto ed era il dio del fuoco;
  • Mercurio corrispondeva ad Ermes ed era il messaggero degli dei;
  • Apollo mantiene il suo nome ed era il dio del Sole;
  • Giano era un dio tutto romano ed era dio della creazione e delle porte.
  • ….

Anche l’imperatore veniva considerato sacro: in omaggio a Roma e al suo potere, tutti i suoi sudditi dovevano prostrarsi di fronte a lui e venerarlo.

Vedi il Cristianesimo

Programma storia quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi