La Slovenia

 

La Slovenia è una delle sei repubbliche che costituivano la Jugoslavia. Si trova nell’Europa centro-meridionale, tra le Alpi e la penisola balcanica.

Ha un territorio prevalentemente montuoso formato dalle Alpi Giulie e le Alpi Caravanche e il massiccio di Pohorje.

Ha una piccola parte pianeggiante ad est che è attraversata dagli affluenti del Danubio che sono il Sava e la Drava.

Tra i laghi c’è uno che ha la particolarità di comparire quando piove, invece nei periodi di siccità è un prato.

La Slovenia, per un piccolissimo tratto affaccia sull’Adriatico e su questa costa il clima è Mediterraneo, invece nelle altre zone è alpino o continentale.

Ha una storia comune con le altre repubbliche e ovviamente una personale.

La Slovenia era abitata anticamente da popolazioni celtiche e illiriche, in seguito il territorio fu sottomesso dai romani nel I secolo, in seguito nel VI secolo fu occupato dagli sloveni, da cui prese il nome.

Verso il XIII secolo fu assoggettata dagli Asburgo, riconquistò l’ indipendenza solo dopo la Prima guerra mondiale, così entrò a far parte del Regno di Jugoslavia che comprendeva anche Serbia e Croazia.

Però durante la Seconda guerra mondiale fu divisa tra Italia, Germania e Ungheria.

 

Solo in seguito grazie ai partigiani, guidati da Tito entrò a far parte della Repubblica socialista di Jugoslavia. Si rese indipendente da essa solo nel 1991 e nel 2004 entrò anche a far parte dell’Unione europea, adottando poi anche l’euro.

Essendo stata per molti anni sotto il dominio asburgico, la lingua, la religione cattolica e le tradizioni l’avvicinano molto di più a una Nazione dell’Europa centrale che dei Balcani.

Tra le varie Repubbliche che facevano parte dell’ex Jugoslavia, la Slovenia ha sempre avuto un grado di sviluppo maggiore, quindi per lei è stato più facile passare ad un’economia di mercato.

L’agricoltura è un settore non molto sviluppato, essendo una Nazione prevalentemente montuosa, ma nelle aree dedicate a questa attività si producono cereali, patate, ortaggi e frutta, in particolare uva.

L’apparato industriale è vario, infatti si sono sviluppati i settori alimentare, tessile, chimico, meccanico, dei mobili ecc.

Il turismo è il settore che è più in crescita, soprattutto quello di tipo balneare e invernale.

La capitale è Lubiana , ricca di testimonianze artistiche ma è anche un attivo centro industriale. Essa è attraversata dal fiume Ljubljanica.

La seconda città slovena come numero di abitanti è Maribor che sorge sulla Drava ed è una stazione turistica di forte richiamo. Infine c’è Koper(Capodistria), unico porto del paese, che conserva molti monumenti di quando faceva parte della Repubblica di Venezia.

VEDI LA STORIA DEll’EX JUGOSLAVIA

 

Programma di geografia seconda media